menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sacchi di immondizia, plastica e rifiuti di ogni genere: le campagne di Valenzano trasformate in discarica

La via che da Valenzano conduce alla chiesa di Ognissanti di Cuti, perla architettonica immersa nelle campagne di ulivo, ridotta a luogo di abbandono e degrado per la presenza dei rifiuti

Discarica a cielo aperto nelle campagne di Valenzano. La via che conduce alla Chiesa di Ognissanti di Cuti, ben conosciuta agli storici dell’architettura soprattutto stranieri, è oggetto di incuria e degrado ambientale. Quello che è per molti un piccolo polmone verde, che conduce ad un tesoro di storia e bellezza come quello del monastero benedettino, a due passi dal centro cittadino, meta privilegiata da camminatori e corridori, è da diverso tempo un enorme immondezzaio.

Abbandonati ai bordi della strada e in mezzo agli ulivi secolari ci sono divani usati, scarti di vecchi frigoriferi, sacchetti d'immondizia, pneumatici, televisori dismessi e tanta plastica. Molta è l'indignazione dei cittadini e la segnalazione corre sulle pagine dei social network aprendo il dibattito sulla inciviltà dilagante e sulla latitanza dell'amministrazione comunale nell'adottare misure di tutela e prevenzione, come l'installazione di telecamere di sorveglianza, utili a sanzionare gli sporcaccioni che usano questo luogo come pattumiera personale.

Come frenare questo scempio? Ora bisogna comunque pulire e monitorare la zona, ormai divenuta bersaglio di delinquenti. E poi certo, non stancarsi di denunciare continuamente attraverso i social e alle autorità gli atti di illegalità e di non rispetto per l'ambiente. Ricordando anche che il buon esempio, quello concreto, parte da ciascuno di noi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento