Cronaca Valenzano

In casa un kalashnikov e banconote contraffatte: pregiudicato arrestato a Valenzano

Operazione della Guardia di Finanza: il sospetto è che l'uomo custodisse l'arma, insieme a cartucce da guerra, per altri soggetti legalità alla criminalità organizzata. Disposte ulteriori indagini

Nascondeva nella sua abitazione un fucile mitragliatore d’assalto Kalashnikov, modello AK-47, di fabbricazione sovietica, 261 cartucce calibro 7.62 da guerra, prodotte in Cina, 14 banconote contraffatte da 100 euro ciascuna e alcune decine di articoli di abbigliamento contraffatti. A finire in manette, scoperto dalla Guardia di Finanza, un pregiudicato di Valenzano.

Al kalashnikov erano state apportate alcune modifiche, rispetto al modello originale: era stato asportato il calcio ed era stata accorciata la canna,  al fine di rendere l’arma più maneggevole e facilmente occultabile.

Il sospetto è che l’uomo arrestato, dedito al commercio di articoli di abbigliamento contraffatti, custodisse l'arma e le munizioni per conto di altri soggetti legati alla criminalità organizzata. Per questo sono state disposte ulteriori indagini, per verificare se kalashnikov e  cartucce della stessa tipologia di quelle sequestrate siano stati utilizzati in recenti  episodi criminosi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa un kalashnikov e banconote contraffatte: pregiudicato arrestato a Valenzano

BariToday è in caricamento