Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Paolo / Via Molise

San Paolo, raid vandalico nella scuola elementare: danni nelle aule, distrutti arredi

Danneggiati banchi, sedie e muri. L'assessore alle Politiche educative Romano: "Sconcertati e delusi, ma non riusciranno a demotivarci: da lunedì al lavoro per rimettere tutto in ordine"

Probabilmente si sono introdotti nella struttura in piena notte, forse forzando una finestra. Poi hanno preso di mira aule e arredi, imbrattando i muri, e rompendo banchi, sedie e infissi. E' accaduto al quartiere San Paolo, nel plesso scolastico 'Cirielli' di via Molise, che ospita una scuola primaria e una scuola secondaria di secondo grado.

Pesanti i danni provocati dal raid vandalico, su cui ora indaga la polizia. A dare l'allarme è stata una cittadina, che ha notato le finestre aperte e le luci accese, nella struttura al momento chiusa per le vacanze estive. 

"I fatti di questa notte ci lasciano sconcertati e profondamente delusi. Io sono personalmente molto dispiaciuta, e pervasa da un senso di impotenza", commenta l'assessore comunale alle Politiche educative Paola Romano. "In questa scuola - prosegue l'assessore - avevamo da poco terminato importanti lavori di manutenzione realizzati con fondi del Comune e del Governo. La scuola in questione, grazie a questi interventi, è diventata un modello, un esempio di quello che vogliamo che siano tutte le scuole cittadine: un edificio moderno, all'avanguardia, dotato di banda larga e soprattutto "partecipato" perché molti degli interventi realizzati sono stati pensati e progettati con  la collaborazione di docenti e studenti che hanno scelto e studiato anche i colori con cui sono state ritinteggiate le pareti. Peraltro, gli stessi studenti negli ultimi giorni di scuola avevano voluto allestire il loro  Istituto con piante, fiori e arredi interni, tra cui alcuni quadri". "Tutta questa dedizione e questo impegno non andranno persi - assicura Romano - i vandali non riusciranno a distruggere questo lavoro e soprattutto non riusciranno a demotivarci. Il senso di impotenza di queste ore si trasformerà già da domani in coraggio e determinazione nel riprenderci quello spazio che appartiene alla città e agli studenti. Da lunedì saremo al lavoro per rimettere tutto in ordine, insieme ai ragazzi, perché la scuola  è patrimonio di tutti i cittadini che hanno a cuore il futuro di questa città e i luoghi dove questo futuro si costruisce. Ai vandali risponderemo realizzando una scuola ancora più bella e lo faremo  insieme, con tutti i docenti e i ragazzi, dimostrando che siamo di più noi".

Intanto le indagini sull'episodio vanno avanti, con la collaborazione del Comune, "in attesa dei risultati della scientifica sulle scritte e sulle prove lasciate".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Paolo, raid vandalico nella scuola elementare: danni nelle aule, distrutti arredi

BariToday è in caricamento