menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prodotti ittici destinati alla vendita per le feste, sequestrate sei tonnellate in un mese

Il bilancio dei controlli della Guardia costiera nelle settimane antecedenti il periodo natalizio: 140 le verifiche tra dettaglianti e grossisti, sanzioni per 60mila euro

Centoquaranta operatori, tra dettaglianti e grossisti, controllati, sei tonnellate di prodotti ittici sequestrati e sanzioni per 60mila euro. E' il bilancio dei controlli messi in campo dalla Direzione Marittima di Bari della Guardia Costiera nel territorio barese in vista delle festività natalizie. Gli accertamenti sono partiti il 25 novembre, in linea con l'operazione nazionale 'Mercato globale'.

A fornire un resoconto delle operazioni effettuate, è stato, nel corso di una conferenza stampa, il vice comandante della Direzione Marittima di Bari, Attilio Maria Decanto, che ha sottolineato come l'impegno della Guardia costiera sia teso proprio a verificare la correttezza delle pratiche commerciali per garantire il rispetto delle leggi sulla pesca e tutelare i consumatori.

Complessivamente, nel territorio della Puglia e della Basilicata Jonica nel 2019 ci sono stati 10.145 controlli, 2100 ispezioni, 639 illeciti amministrativi contestati, 117 illeciti penali accertati con circa 35 tonnellate di prodotti e 322 attrezzi sequestrati, oltre al sequestro di datteri e oloturie, molto ricercate sul mercato asiatico ma la cui vendita è vietata in Italia.

(foto di repertorio)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento