menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il vento forte strappa un altro petalo del San Nicola: rotto il telone di copertura della Curva Nord

e forti raffiche di scirocco non hanno risparmiato lo stadio, come già avvenuto in passato. L'assessore Petruzzelli: "Domani i tecnici rimuoveranno le parti ancora attaccate. Ma ormai dovremmo rimuoverli tutti"

Il forte vento di scirocco non risparmia il San Nicola. Come già accaduto altre volte, a farne le spese sono stati ancora una volta i petali di copertura dell'astronave. Questa volta, a strapparsi è stato il telo centrale della Curva Nord. A darne notizia è su Fb lo stesso assessore allo Sport, Pietro Petruzzelli, annunciando che "domattina i tecnici faranno un sopralluogo per far rimuovere le parti di telo che sono rimaste attaccate alla struttura".

Ma l'assessore fa anche riferimento alla necessità di rimuovere ormai tutti i teli, chiedendo ai cittadini la loro opinione:

"Io sono sempre più convinto - scrive Petruzzelli - che dovremmo rimuoverli tutti perché sono vecchi, hanno esaurito il loro ciclo di vita (hanno ormai 30 anni), e perché più che una vera e propria copertura, quei teli hanno prevalentemente una funzione estetica, ma che oramai è compromessa con i pochi sano rimasti. Voi cosa ne pensate? Abbiamo già preso contatti con i collaboratori di Renzo Piano non solo per far progettare e quantificare economicamente una nuova copertura fatta con le moderne tecnologie ma per ripensare lo stadio San Nicola. Non serve un progetto faraonico che costi diverse decine di milioni di euro, ma interventi più contenuti che riducano il numero dei posti a sedere, lascino immutata l'estetica esterna dello stadio e garantiscano una reale copertura dalla pioggia. In poche parole che trasformino il San Nicola in uno stadio moderno ma senza abbattere una struttura vincolata che rappresenta comunque un'architettura di pregio". 

La vicenda del restyling del San Nicola e della necessità di rimuovere i teloni è da tempo dibattuta. Per procedere all'intervento servirebbe il parere tecnico dello studio di Renzo Piano, con il quale finora non si sarebbe ancora raggiunta una decisione condivisione. Inoltre, non sarebbero ancora stati individuati i materiali adatti con cui  rimpiazzare le coperture.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento