Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Molfetta

Verdure provenienti dall'Albania, ma trasportate in cassette con scritta 'Made in Italy': maxi sequestro nel Barese

L'esito dei controlli della Guardia di Finanza su un autoarticolato a Molfetta. Pomodori, melanzane e peperoni sono stati donati a enti caritatevoli

Sequestrati dalla Finanza a Molfetta venti tonnellate di prodotti ortofrutticoli segnalati come 'Made in Italy', ma che provenivano dall'Albania. Pomodori, melanzane e peperoni destinati al mercato ortofrutticolo veneto, che viaggiavano all'interno di cassette di cartone con la scritta 'prodotto di origine italiana', per ingannare il consumatore sulla sua origine. 

La merce veniva trasportata su un camion condotto da un cittadino albanese, fermato per un controllo della documentazione del carico. I responsabili della frode sono stati segnalati alla procura della Repubblica di Trani mentre la merce, di buona qualità, su disposizione dei giudici, è stata data in beneficenza a enti caritatevoli nel Barese e nella Bat. "Particolare gratitudine è stata mostrata alla Guardia di Finanza dai rappresentanti di tali Enti per l’inatteso aiuto offerto in un momento in cui le strutture versano in non poche difficoltà, determinate, soprattutto, dall’accresciuto afflusso di indigenti che necessitano di ogni genere di conforto" spiegano i finanzieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verdure provenienti dall'Albania, ma trasportate in cassette con scritta 'Made in Italy': maxi sequestro nel Barese

BariToday è in caricamento