"Verità per Giulio Regeni", uno striscione sul palazzo della Regione

L'iniziativa della Regione per chiedere che sia fatta luce sulla morte del giovane ricercatore italiano, ucciso in Egitto. Il governatore Emiliano: "Una questione di civiltà e giustizia, non solo per la sua famiglia, ma per tutta la comunità"

"Verità per Giulio Regeni". E' lo striscione che campeggia da questa mattina sulla facciata del palazzo della Presidenza della Regione Puglia, sul lungomare Nazario Sauro. Anche la Regione, infatti, ha aderito all'appello lanciato da Amnesty International - Italia e la Repubblica, per chiedere che sia fatta luce sulla morte del giovane ricercatore italiano, ucciso in Egitto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Conoscere la verità sulla tragica uccisione di Giulio Regeni è una questione di civiltà e giustizia. Non solo per la sua famiglia, ma per tutta la comunità", scrive sulla sua pagina Facebook il governatore Emiliano. "Un gesto che sta unendo istituzioni da tutta Italia ai genitori, agli amici e ai colleghi di Giulio Regeni per chiedere, con un’unica voce, di fare piena luce su questa vicenda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento