Accordo tra sindacati, istituzioni e azienda: c'è l'intesa sulla vertenza Natuzzi, salvi 2mila posti di lavoro

Previsti 36 milioni di euro d'investimenti da realizzare nell'arco in due anni: sarà realizzato un nuovo stabilimento nella zona di Iesce 2, ad Altamura

C'è l'accordo che dovrebbe porre fine alla vertenza della Natuzzi, scongiurando così il rischio di 2mila licenziamenti. L'intesa è stata sottoscritta oggi al Ministero dello Sviluppo Economico vede la firma di azienda, sindacati e parti istituzionali e consentirà l'occupazione di 1562 collaboratori a tempo pieno con la riqualificazione di altri 555 dipendenti in attività internalizzate da Natuzzi, attraverso formazione professionale. 

Cosa prevede il nuovo piano Natuzzi

Gli investimenti previsti ammontano a 36 milioni di euro e vedranno anche la realizzazione di un nuovo stabilimento nelle vicinanze di Iesce 2 ad Altamura. Il piano, spiega l'azienda, sarà operativo da ottobre 2018 e si svilupperà in 24 mesi con l'obiettivo del ritorno alla competitività del polo industriale italiano. Il nuovo assetto industriale, dunque, vedrà operative le sedi di Ginosa, Iesce 1, Iesce 2, Laterza, La Martella oltre a quella centrale di Santeramo. Questo programma sarà subordinato all’accesso al piano di investimenti, regolato da Invitalia, pari a 36 milioni di euro e all’ottenimento dell’ammortizzatore sociale per la gestione di tutto il personale da riqualificare". La Regione Puglia parteciperà con 10 milioni di euro, monitorando l'andamento dell'investimento da completare in 2 anni.

Emiliano: "Plauso ad azienda e sindacati"

Soddisfazione è stata espressa dal governatore pugliese, Michele Emiliano: "Il nuovo progetto industriale 'esuberi zero'. sottoposto a referendum tra i 2000 dipendenti e approvato con un consenso dell’86% è un dato straordinariamente importante - spiega - perché in discontinuità con il passato aziendale caratterizzato da forti conflitti sindacali. Anche per questo va il mio plauso ad azienda e sindacati. Esprimo soddisfazione ed apprezzamento anche perché la Regione Puglia ha avuto, presso la Cabina di Regia ed avrà in futuro un ruolo determinante per la realizzazione del progetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento