rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Spaccate ai danni di vetrine di negozi a Bari, riunione in Prefettura: "Primi arresti, atti senza regia e ad opera di balordi criminali"

Il sindaco Antonio Decaro: "Si tratta di persone che si muovono a piedi e da sole. Speriamo che questo fenomeno nei prossimi giorni finisca definitivamente"

Si è svolto oggi in Prefettura a Bari un vertice del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica per fare il punto sugli atti dei giorni scorsi ai danni di numerose vetrine dei negozi, dal centro cittadino ai quartieri limitrofi, teatro di spaccate per furti.

All'incontro, presieduto dalla prefetta Antonia Bellomo, ha preso parte anche il sindaco Antonio Decaro: "Le Forze dell'Ordine - dice il primo cittadino -  hanno effettuato arresti e anche attività di prevenzione" anche adoperando pattuglie con "lampeggianti e in borghese. Non c'è una regia unica per questi gesti che sono ad opera di balordi criminali, i quali vivono di espedienti. Non hanno neppure le attrezzature per fare le spaccate ma fanno danni e c'è una percezione molto forte del problema da parte dei cittadini".

"Si tratta - rimarca Decaro -  di persone che si muovono a piedi e da sole. Speriamo che questo fenomeno nei prossimi giorni finisca definitivamente. Le telecamere delle Forze dell'Ordine, assieme a quelle delle attività commerciali, hanno permesso di effettuare arresti e di dare un contributo alle indagini". La prefetta e i vertici delle Forze dell'Ordine hanno chiesto ai negozianti di dotarsi, sempre di più, di telecamere di videosorveglianza e dispositivi anti sfondamento, in modo da costituire un "deterrente" e rendere più incisiva l'azione di contrasto al fenomeno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccate ai danni di vetrine di negozi a Bari, riunione in Prefettura: "Primi arresti, atti senza regia e ad opera di balordi criminali"

BariToday è in caricamento