Cronaca Murat / Via Argiro

Via Argiro, accordo Ferorelli-Decaro: “Nessuna riapertura al traffico”

Il presidente della IX circoscrizione: "Fra una ventina di giorni potremmo installare gli arredi". Al Comune il compito di riasfaltare, ma sui tempi pende un punto interrogativo

Nessun dietrofront: via Argiro rimane chiusa al traffico. Lo ha deciso stamattina il consigliere delegato alla Mobilità Antonio Decaro insieme ai rappresentanti della Circoscrizione San Nicola-Murat, dell'associazione dei commercianti e della commissione Traffico del consiglio comunale. L’abbandono in cui versa la seconda strada pedonale del murattiano ha sollevato numerose polemiche soprattutto tra le fila dei commercianti, che lamentano lo stallo del processo di riqualificazione che avrebbe dovuto interessare la strada già alcuni mesi fa. All’incontro presente il presidente della IX circoscrizione Mario Ferorelli: “Siamo usciti finalmente con una sola voce, affrontando il tema delle difficoltà che investono il settore del commercio, e facendo quadrato sulle cose da fare”. La circoscrizione, come del resto già noto, si occuperà di installare panchine e fioriere, mentre il Comune darà seguito alla posa del nuovo asfalto, per cui sono stati messi da parte 280mila euro. Il progetto per la sistemazione degli arredi fu bocciato dalla Soprintendenza, ma Ferorelli ritiene che sia possibile bypassare i paletti dell’ente con una soluzione: “Utilizzeremo le panchine in legno e resina che sono presenti nella Città Vecchia, già autorizzate dalla Soprintendenza; stessa cosa dicasi per le fioriere che saranno sullo stesso modello di quelle attualmente presenti su via Argiro, anche se di grandezza maggiore”.

Ciò permetterebbe di ridurre i tempi: “Io sono in grado di operare anche nell’arco di una ventina di giorni, in attesa che il Comune proceda con l’asfalto che sarà posato in concomitanza con i lavori che dovrà eseguire l’Amgas nei prossimi giorni”, continua Ferorelli.  Decaro non si sbilancia sui tempi, ma residenti e commercianti sono stufi, e da un anno attendono che una  strada chiusa al traffico si trasformi in isola pedonale. Quanto questo porterà benefici nella casse dei negozi è tutto da dimostrare. Di annunci a ripetizione se ne contano a decine. Ma su una cosa possiamo segnare una certezza: via Argiro non tornerà più ad essere trafficata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Argiro, accordo Ferorelli-Decaro: “Nessuna riapertura al traffico”

BariToday è in caricamento