Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca Murat / Via Argiro

Via Argiro, il 22 luglio partono i lavori dell’Amgas. L’asfalto nuovo arriva nel 2014

Accordo raggiunto tra Comune, Amgas e commercianti. Ferorelli: "Sull'arredo urbano abbiamo l'ok della Soprintendenza, ma l'ufficio tecnico decentrato deve ancora assegnare l'incarico ai progettisti"

La data dei lavori c’è: lunedì 22 luglio. Da quel giorno l’Amgas potrà iniziare a rompere il manto stradale di via Argiro per i lavori di rifacimento della rete, opera necessaria per poi procedere alla nuova pavimentazione. La seconda dorsale dello shopping barese attende da oltre due anni un restyling complessivo. Vincoli, limitazioni, burocrazia, mancanza di denaro. Tanti gli ostacoli che in questi mesi si sono frapposti all’esecuzione dei lavori. Ora il percorso sembra delineato. Come detto si partirà il 22 luglio ma ad agosto ci si dovrà fermare, almeno per due settimane. Si procederà isolato per isolato e a metà novembre l’Amgas avrà terminato l’opera. “Mi rendo conto che non si potesse fare altrimenti  – commenta il presidente della circoscrizione Mario Ferorelli – ma la chiusura dei lavori ad agosto mi lascia perplesso:  si sarebbe dovuto continuare per accorciare quanto più possibile i disagi che i commercianti, già oggi, stanno vivendo a causa di una strada semplicemente chiusa al traffico e non pedonale nel vero senso del termine”. Nella riunione di venerdì scorso, nata con l’obiettivo di fare il punto della situazione, ha partecipato anche una rappresentanza degli esercenti di via Argiro che ha condiviso il cronoprogramma.

Si partirà dal primo isolato, con angolo via Beatillo. I tecnici interverranno sulle tubature, dopodiché riposizioneranno l’asfalto precedentemente sollevato. Si procederà così fino a novembre. A gennaio si passerà alla posa del nuovo manto stradale e, subito dopo, con l’arredo. Quest’ultimo pagato con i soldi della IX circoscrizione. Sul caso, però, il presidente Ferorelli solleva un problema: “Ad oggi manca un atto, da parte dell’Ufficio tecnico decentrato, che assegni ufficialmente allo studio Cara di Bari l’incarico di redigere il progetto di arredo e riqualificazione della strada”. In pratica la Soprintendenza ha dato l’ok al progetto (dopo la prima bocciatura) ma si tratta di un beneplacito di natura informale. “Vorrei sollecitare i responsabili dell’ufficio tecnico decentrato a velocizzare questo adempimento perché di tempo è stato perso fin troppo”. 

Via Argiro è stata resa pedonale nel dicembre del 2011. Da allora, se non fosse per eventi esterni (come per esempio mostre fotografiche e la rassegna degli “orti in città”) nulla è stato fatto per valorizzare la strada. “L’attesa di un nuovo manto stradale ha finito con l’essere considerato un fatto straordinario, quando invece si sarebbe dovuto parlare di manutenzione ordinaria”, conclude Ferorelli.  Una strada arredata e completa di nuovo asfalto la si potrà vedere nei primi tre mesi del 2014. Sempre che non subentri l’ennesimo impedimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Argiro, il 22 luglio partono i lavori dell’Amgas. L’asfalto nuovo arriva nel 2014

BariToday è in caricamento