Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Japigia / Via Caldarola

Rimossi cartelli e divieti dopo i lavori, via Caldarola torna a doppio senso lungo l'ex Fibronit

Gli automobilisti hanno cominciato a percorrere l'importante strada di scorrimento anche in direzione via Magna Grecia, dopo anni di disagi e deviazioni

I cartelli non ci sono più: via Caldarola a Japigia, lungo il tratto dell'area ex Fibronit, dove è stata ultimata la bonifica della vecchia fabbrica della morte, si può tornare a essere percorsa a doppio senso. Da ieri infatti, diversi automobilisti hanno già approfittato dell'eliminazione dei divieti che, negli ultimi anni hanno creato non pochi disagi alla viabilità di una delle strade nevralgiche per la viabilità cittadina. 

Disagi durati qualche anno

Gli interventi di demolizione dei vecchi capannoni ex Fibronit, infatti, avevano reso necessario il 'dimezzamento' del senso di marcia da via Aristosseno fino all'incrocio con via Oberdan, attivo ormai da oltre 2 anni, con conseguenti problemi per i veicoli. Le auto, in direzione centro, erano obbligate a svoltare proprio su via Aristosseno per recarsi sul lungomare o proseguire verso l'estramurale. Ancor peggio per chi proveniva dal centro, costretto a prendere via del Conte per poi restare imbottigliato nel traffico dell'interminabile semaforo di via Peucetia, intasando ulteriormente una zona già trafficata. Da ieri, invece, gli operai dell'azienda Teorema, esecutrice della bonifica, hanno rimosso i cartelli dopo aver portato via anche i new jersey di cemento collocati lungo il muro eretto attorno al tratto della vecchia fabbrica. Se non ci saranno diverse disposizioni da parte degli uffici comunali, la strada sarà transitabile a doppio senso, ripristinando anche l'importante semaforo proprio all'incrocio con via Aristosseno

ll futuro e i lavori per il parco ex Fibronit

Un ritorno alla normalità, non per sempre: il progetto del nuovo parco dell'ex Fibronit, infatti, sarà accompagnato dalla riqualificazione stradale e pedonale del tratto lungo il muro. L'intervento dovrebbe consentire la realizzazione di un marciapiede lungo il lato del parco, dotato anche di pista ciclabile. Il risultato sarà quello di restringere la strada che, con ogni probabilità sarà nuovamente ridotta a un senso di marcia, valutando quale sia quello più opportuno, verso via Magna Grecia o via Oberdan. In attesa di questa eventualità, si potrà finalmente utilizzare completamente un tratto stradale fondamentale, evitando di intasare le altre arterie viarie vicine, a cominciare da via Caldarola e via Peucetia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimossi cartelli e divieti dopo i lavori, via Caldarola torna a doppio senso lungo l'ex Fibronit

BariToday è in caricamento