Cronaca Picone / Via Estramurale Capruzzi

Tagli ai laboratori di analisi, medici in protesta in via Capruzzi

Sit-in davanti alla sede del Consiglio regionale: nel mirino la delibera di Giunta che fissa le nuove tariffe per il rimborso delle prestazioni specialistiche ambulatoriali

Medici dei laboratori di analisi in protesta questa mattina in via Capruzzi, davanti alla sede del Consiglio regionale. Più di 500 persone, in rappresentanza delle 282 strutture pugliesi, hanno dato vita ad un sit-in per protestare contro i recenti tagli ai rimborsi delle prestazioni specialistiche ambulatoriali. Nel mirino dei manifestanti c'è in particolare la delibera della Giunta regionale approvata a maggio (n. 951 del 13.05.2013), che fissa le nuove tariffe per i rimborsi di tali prestazioni. Tariffe che, a detta laboratoristi, comportano un'eccessiva riduzione degli onorari che incidono sulle posizioni economiche del professionista e soprattutto sulla qualità delle analisi condotte. I manifestanti sottolineano anche che, con la chiusura di laboratori privati, gli ospedali saranno portati a saturazione, allungando a dismisura le già estenuanti liste di attesa.

Ad organizzare la manifestazione i sindacati Snabilp-Federbiologi, Anisap Puglia, Corsa Federlab Puglia, e Lanap (area medicina di laboratorio).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli ai laboratori di analisi, medici in protesta in via Capruzzi

BariToday è in caricamento