Cronaca Libertà / Via Francesco Crispi

Picchia la moglie e tenta di darle fuoco, in manette un 63enne

E' accaduto ieri sera in un podere allla periferia di Bari. Dopo aver aggredito la moglie con calci e pugni, l'uomo l'avrebbe cosparsa di gasolio tentando di darle fuoco con un accendigas. All'origine della violenza una banale discussione

Ha picchiato la moglie con calci e pugni, le ha scagliato addosso una sedia, poi l'ha cosparsa di gasolio tentando di darle fuoco con un accendigas. Un banale litigio tra coniugi che avrebbe potuto trasformarsi in tragedia, ieri sera in un podere alla periferia di Bari, dove i carabinieri sono intervenuti per soccorrere una donna di 59 anni.

Giunti sul posto in seguito ad una segnalazione al "112", i militari hanno trovato la donna, già soccorsa dai sanitari del 118, in evidente stato di shock, con ferite alla testa e alla braccia e con i vestiti intrisi di carburante. Poco distante la tanica di gasolio da 5 libri, con il quale il marito avrebbe tentato di darle fuoco. Seguendo le indicazioni della moglie, i carabinieri sono riusciti ad individuare l'autore della violenza, un 63enne bloccato poco dopo nei pressi di via Crispi.

L'uomo è stato arrestato con le accuse di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali e trasferito nel carcere di Bari. La moglie, ricoverata presso il Policlinico, ha ripostato ferite giudicate guaribili in dieci giorni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e tenta di darle fuoco, in manette un 63enne

BariToday è in caricamento