menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Sparano, 'isole verdi' pedonali agli incroci: i progetti al vaglio della Soprintendenza

Proseguono i lavori per la posa della nuova pavimentazione nel primo isolato. Intanto il Comune ha consegnato alla Soprintendenza gli elaborati relativi alle intersezioni stradali in cui troveranno posto sedute e piante

Passo dopo passo, la nuova via Sparano prende forma. Anche se i lavori di completamento del primo isolato hanno già subito uno slittamento rispetto al cronoprogramma iniziale, gli interventi procedono, e nei prossimi giorni prenderanno il via anche nell'isolato all'altra estremità dalla strada, tra corso Vittorio Emanuele e via Piccinni.

Intanto, nel tratto compreso tra piazza Moro e piazza Umberto, prosegue la posa della nuova pavimentazione basaltica. "Finalmente questa strada sta assumendo i tratti di una vera via pedonale - ha commentato Decaro, che questa mattina ha effettuato un sopralluogo nella zona – sul modello delle grandi strade commerciali delle altre città italiane. Già oggi i cittadini possono vedere sotto i loro occhi le trasformazioni in corso, e spero che a breve potranno rendersi conto della differenza. Torneremo qui per l’installazione dei nuovi corpi illuminanti e delle nuove sedute".

Oggi inoltre sono stati consegnati alla Soprintendenza i nuovi elaborati del progetto di restyling relativi alle "isole pedonali verdi" che saranno realizzate ad ogni incrocio. In particolare, il progetto - spiega il Comune - prevede ai lati della strada delle aree pavimentate con lo stesso modello di pavimentazione utilizzata per via Sparano e degli spazi pedonali di dimensioni variabili, che costituiscono un ampliamento attrezzato dello spazio pubblico pedonale con sedute, alberi, piante e altri elementi di arredo urbano. La rampa di attraversamento carrabile tra le aree pedonali presenterà una finitura con manto di usura in continuità con l’esistente carreggiata asfaltata e sarà opportunamente indicata dalla segnaletica. Al termine della rampa carrabile, presso ogni incrocio, vi sarà l’attraversamento protetto per i pedoni. La delimitazione tra rampa carrabile e aree esclusivamente pedonali è prevista tramite alvaretti di lunghezza variabile e larghezza minima di 1,20 m, in cui saranno messe a dimora alberature e siepi, sia sempreverdi sia caducifoglie, al fine di creare un filtro verde che impedisca l’attraversamento involontario di pedoni e bambini e di realizzare un “portale verde” di accesso alla strada dalle vie traverse. Nelle isole saranno collocati alberi e piccole siepi di erbacee, fioriere, totem per la segnaletica toponomastica, fontane per acqua potabile, oltre che sedute e panche con o senza spalliera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento