menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Sparano, il 'pasticcio' delle firme. Il Comitato per il no: "Bastoni tra le ruote"

Nel plico con le adesioni alla petizione contraria al restyling, presentato ieri al Comune, non vi sarebbero i riferimenti dei documenti dei firmatari. Questa mattina nuovo banchetto nella strada dello shopping

Tutto da rifare o quasi: si infittisce il 'giallo' delle oltre 2mila firme presentate ieri in Comune dal comitato #salviamoviasparano nell'ambito della petizione da loro avviata contro il restyling della principale strada commerciale della città. Ieri mattina il plico con le firme era approdato a Palazzo di Città ma, a quanto pare non sarebbero state accompagnate dai riferimenti di un documento d'identità, come previsto dall'articolo 80 sulle petizioni popolari.

Una doccia fredda per il comitato, costretto anche a fare i conti con i tempi della burocrazia. Il Comune, infatti, ha 15 giorni di tempo per la verifica e il rischio è quello di arrivare al 7 luglio, giorno della chiusura della gara d'appalto per il progetto esecutivo: "Ci stanno mettendo i bastoni tra le ruote" affermano su facebook i firmatari dell'appello. Stamattina nuovo banchetto per gli organizzatori della petizione i quali chiedono "un dibattito pubblico in aula su via Sparano e un tavolo per apportare migliorie al progetto" congelando, per ora, la gara d'appalto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento