Domenica, 25 Luglio 2021

L'omaggio in Basilica, l'ovazione dei fedeli sul lungomare, il pensiero per la pace: il videoracconto della visita del Papa

È una marea di cappellini bianchi, visibili a perdita d’occhio sul lungomare Araldo di Crollalanza, ad accogliere Papa Francesco a Bari. Una città in fermento fin dalle prime luci dell’alba, quando la macchina organizzativa ha approntato le misure di sicurezza per permettere il tranquillo svolgimento della preghiera collettiva per la pace in Medio Oriente sul palco di largo Giannella.

VIDEO | Le voci dei fedeli in attesa: "Non ho dormito stanotte per l'emozione"

La cerimonia sul lungomare

Prima di attraversare il lungomare su un bus scoperto, accompagnato dai patriarchi della chiesa ortodossa, il Papa – atterrato vicino al porto con il suo elicottero – si è recato in Basilica, per rendere omaggio alle reliquie di San Nicola e accendere la lampada uniflamma nella cripta della chiesa dedicata al Santo Patrono. Intanto i fedeli si erano preparati ad accogliere Bergoglio, con i tanti striscioni che spuntavano tra la folla e sui balconi. Poi l’arrivo sul maxi palco a pochi passi dal mare, sorvegliato dalle barche della Guardia Costiera, e la riflessione sugli orrori della guerra che ancora sconvolgono i paesi mediorientali. Un messaggio di accoglienza rivolto a tutti, e non a caso i salmi erano cantati in diverse lingue, perché nessuno qui è straniero.

Prima di ter minare la cerimonia, Papa Francesco ha nuovamente mostrato alla folla una lampada accesa, simbolo di una speranza di pace che deve continuare ad ardere. Poi è risalito sul pulmann salutando i fedeli, mentre il coro gli restituiva il calore della terra barese, intonando il canto religioso popolare ‘Sanda Necole va pe mare’.

Si parla di

Video popolari

L'omaggio in Basilica, l'ovazione dei fedeli sul lungomare, il pensiero per la pace: il videoracconto della visita del Papa

BariToday è in caricamento