menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilanza privata a casa pagata con i soldi di Adp: l'ex manager Di Paola a processo

L'ex amministratore unico di Aeroporti di Puglia è accusato di truffa: per otto anni avrebbe indebitamente fatto pagare alla società le spese per la sorveglianza notturna sotto casa

L'ex amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Domenico Di Paola, è stato rinviato a giudizio per truffa. Secondo le indagini, l'ex manager avrebbe fatto pagare ad AdP le spese per la vigilanza privata notturna sotto la sua abitazione: una somma di circa 576mila euro in otto anni.

In particolare, secondo le indagini della Finanza, coordinate dal pm Antonino Lupo, Di Paola, difeso dagli avvocati Filiberto Palumbo e Michele Laforgia, dal 2006 al 2013 avrebbe indebitamente usufruito di vigilantes privati sotto casa per non essendoci - secondo la Procura di Bari - "alcuna evidenza formale" di minacce nei suoi confronti.

Per lo stesso reato è stato rinviato a giudizio anche l'allora direttore amministrativo di Adp, Patrizio Summa - difeso dall’avvocato Raffaele Quarta - che firmò i mandati di pagamento per il servizio di vigilanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento