Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca San Pasquale / Via Quarto

Villa Roth, presidio davanti ai cancelli: "Sgomberano per murare, questo posto tornerà ad essere abbandonato"

Dopo il blitz di martedì scorso, questa mattina nella villa si sono presentati gli operai mandati dalla Provincia per murare gli accessi all'edificio. La protesta degli ex occupanti: "In questo posto tornerà il degrado, noi lo avevamo riqualificato"

Gli ex occupanti davanti ai cancelli di Villa Roth dopo lo sgombero di martedì

Dopo lo sgombero di martedì scorso, questa mattina la polizia è tornata a Villa Roth insieme agli operai e ai mezzi della ditta incaricata dalla Provincia di eseguire i lavori di muratura degli accessi alla struttura. Davanti ai cancelli, riuniti in presidio, gli ex occupati dell'edificio: studenti, lavoratori precari, migranti, senza tetto, famiglie rimaste senza una casa.

Alcuni di loro hanno chiesto di poter entrare nella villa per recuperare alcuni effetti personali lasciati all'interno martedì scorso. "La polizia ci aveva assicurato che stamattina ci avrebbero fatti rientrare per prendere le cose che ancora avevamo lasciato all'interno, ma non ce lo hanno lasciato fare. Lì dentro ci sono ancora documenti e medicine di alcuni di noi, ci sono ancora le coperte, quelle che a molti di noi serviranno, visto che molto presto torneremo a dormire in strada". "Al contrario di quanto garantito dal Comune - attaccano - nessuno di noi è stato accolto da nessuna parte. Se qualcuno ha trovato un posto per dormire, è stato grazie alle persone che sono venute qui a portarci solidarietà, e ci hanno aperto le loro case". Nel primo pomeriggio, gli occupanti sono riusciti ad entrare nella struttura per recuperare i propri effetti personali come avevano chiesto, mentre, almeno per il momento, i lavori di muratura non sono ancora eseguiti.

SGOMBERO VILLA ROTH: SCONTRO PROVINCIA-COMUNE

Resta però la rabbia degli occupanti per lo sgombero di un posto che, oltre ad essere una casa, era diventato anche un luogo di incontro, in cui si tenevano eventi, concerti, dibattiti culturali.. "Sgomberano per murare - denuncia il collettivo -  non si preoccupano di dare risposte al bisogno di socialità, cultura e partecipazione politica. Denunciano chi per anni si è fatto in quattro costruendo uno spazio comune e vivo per "occupazione e danneggiamento" e stanno alzando muri in calcestruzzo in una villa dell'800". Una scelta, quella di murare gli accessi, che per gli ex occupanti non può che significare una cosa: "Questa struttura tornerà ad essere abbandonata. E' chiaro a tutti, anche ai residenti della zona, che in questi giorni ci stanno esprimendo tanta solidarietà. Noi avevamo riqualificato questo posto, ne avevamo fatto un punto di aggregazione per il quartiere. Adesso tornerà ad essere terra di nessuno, luogo di degrado e spaccio come lo era prima".

*Ultimo aggiornamento ore 17.00

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Roth, presidio davanti ai cancelli: "Sgomberano per murare, questo posto tornerà ad essere abbandonato"

BariToday è in caricamento