menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violentata dal 'branco', quattro giovanissimi indagati per abusi su una 37enne

Chiuse le indagini dei carabinieri, quattro studenti rischiano il processo. L'episodio nel 2014

L'avrebbero avvicinata in un bar e indotta a bere, per poi condurla in campagna e abusare di lei. Quindi l'avrebbero abbandonata lì, sotto la pioggia battente. Ad essere sotto accusa per l'episodio, avvenuto nel 2014 in un centro dell'hinterland barese, quattro studenti, all'epoca tre 16enni e un 17enne.

Le indagini, coordinate dalla procura del Tribunale per i Minorenni e affidate ai carabinieri, si sono concluse, e i quattro ora rischiano  un processo per violenza sessuale. La notizia è riportata sull'edizione odierna di Repubblica Bari.

Partendo dal racconto della vittima, una 37enne lituana, i carabinieri hanno identificato i quattro, anche attraverso le immagini delle telecamere installate nel bar in cui la donna viene avvicinata,  e quelle delle telecamere che incrociano il percorso fatto dal 'branco' e dalla vittima per arrivare in campagna.

Secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori, dopo aver incontrato la donna nel bar e averla fatta bere, i quattro avrebbero poi condotto la vittima, sotto gli effetti dell'alcol, in campagna, dove avrebbero abusato di lei, per poi lasciarla a terra, sotto la pioggia battente. Nonostante lo stato di shock, la donna riesce a tornare a casa e a chiedere aiuto al 118. Il referto medico conferma la violenza.

I quattro ragazzi sono stati ascoltati e - riporta Repubblica - hanno provato a ridimensionare le accuse, affermando, ad esempio, che la donna era consenziente quando è stata condotta in campagna: una tesi alla quale però gli inquirenti non credono.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento