rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Gravina in Puglia

Violenza sessuale aggravata e prostituzione minorile, 62enne arrestato nel Barese

Il provvedimento cautelare eseguito dalla polizia, le indagini dopo la denuncia di due giovani: l'uomo li avrebbe indotti a consumare rapporti sessuali dietro compenso di somme di denaro e sigarette

Un 62enne, presunto responsabile dei reati di violenza sessuale aggravata e prostituzione minorile, è stato arrestato ieri dalla polizia nel Barese, in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal gip del Tribunale di Bari.

Le indagini hanno preso avvio dalla denuncia di due vittime (entrambi maschi) che, dal dicembre 2021, raggiunta la maggiore età, hanno iniziato a collaborare con i poliziotti.

Secondo l’impostazione accusatoria, l’indagato avrebbe consumato reati di violenza sessuale aggravata quando le vittime erano ancora minorenni.

Dalle indagini, spiegano gli investigatori, "emergerebbero gravi indizi di colpevolezza a carico del 62enne: i numerosi testi escussi avrebbero pienamente corroborato e circoscritto i plurimi elementi indiziari a carico dell’arrestato, confermando l’attendibilità delle dichiarazioni rese dalle vittime". I riscontri sarebbero anche emersi dall’analisi dei numerosi tabulati telefonici tra i minori e il reo. Dall’indagine emergerebbe, in particolare, che le vittime sarebbero state indotte a consumare rapporti sessuali dietro compensi di somme di denaro, sigarette, o dei cosidetti 'spinelli'. Dopo l'arresto, l'uomo è stato condotto in carcere a Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale aggravata e prostituzione minorile, 62enne arrestato nel Barese

BariToday è in caricamento