menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltrattamenti in famiglia e condotte persecutorie: tre casi individuati nel Barese

Controlli del Commissariato di Polizia di Monopoli. Il primo riguarda una coppia di ex conviventi 40enni, intercettati da una pattuglia delle Volanti durante un litigio per strada

Due casi di maltrattamenti in famiglia e uno riguardante condotte persecutorie sono stati individuati dal Commissariato di Polizia di Monopoli, nel Barese. Il primo riguarda una coppia di ex conviventi 40enni, intercettati da una pattuglia delle Volanti durante un litigio per strada. Gli agenti, dopo aver constatato il timore della vittima a raccontare la vicenda, hanno scoperto maltrattamenti nei suoi confronti che si protraevano da molto tempo. L'uomo l'avrebbe anche minacciata con un coltello, sequestrato dalla Polizia. Per il 40enne è così scattato il divieto di avvicinamento.

Nel corso di un altro servizio, individuato con lo strumento Scudo che consente alle Forze dell'Ordine di avere informazioni su casi di vittime di lite o violenza anche se non vi è stata denuncia o querela, sono stati 'accesi i riflettori su un padre ritenuto particolarmente aggressivo, colpito da provvedimento di ammonimento emesso dal Questore di Bari.

Nell'ultimo caso, invece, sono coinvolti due giovani: gli investigatori della Polizia di Stato hanno ricostruito le condotte persecutorie che sarebbero state commesse dal ragazzo, a cui è stato notificato un provvedimento di ammonimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento