rotate-mobile
Cronaca

Folla e caos per le visite all'Amerigo Vespucci: "Ore di attesa e nessuna organizzazione"

Lunghissime code e attese per salire a bordo della nave scuola della Marina militare, ormeggiata nel porto di Bari per i tre giorni della festa di San Nicola. Il racconto di un lettore: "Tre ore schiacciati dietro il cancello, c'era gente che si sentiva male"

Era di certo uno degli eventi più attesi tra quelli in programma per i tre giorni della festa di San Nicola. E infatti tantissimi sono stati i visitatori che, nella giornata di ieri, si sono recati al porto per salire a bordo dell'Amerigo Vespucci, la storica nave scuola della Marina militare.

Ma tra lunghissime code e attese, il tentativo di visitare il veliero si è trasformato per molti in una vera e propria odissea, e non sarebbero mancati malori tra la gente assiepata oltre il cancello in attesa di accedere alla nave. Totale assenza di organizzazione, sottolinea chi ieri ha cercato di salire a bordo. Come un nostro lettore, che racconta: "Siamo venuti da fuori Bari un'ora prima e siamo stati convogliati in una zona recintata con orsogrill alto 2,5 m. È entrato un piccolo gruppo. Poi nulla.... Nessuno ci ha detto nulla e siamo stati 3 ore ad attendere che il cancello si aprisse con svariate centinaia di persone che premevano da dietro, senza una via di fuga che non fosse tornare indietro. Qualcuno si è sentito male.... c'erano famiglie, bambini, disabili... Nessuna informazione, nessuna organizzazione. Ci siamo mossi per vedere un patrimonio nazionale di cui siamo orgogliosi, un patrimonio anche nostro. Avevamo preparato i nostri figli e la delusione è stata grande. Sarebbe bastato organizzare un percorso obbligato a 10 m dalla nave per farla guardare da fuori e distribuire i numeri per le visite possibili, o ancora meglio farla ormeggiare nel porto vecchio alla visione generale".

La nave resterà aperta per le visite ancora oggi, dalle 14.30 alle 18.00 e 20.00 alle 21.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folla e caos per le visite all'Amerigo Vespucci: "Ore di attesa e nessuna organizzazione"

BariToday è in caricamento