rotate-mobile
Cronaca

Disagi Ryanair, esposto del Codacons. Emiliano: "L'accordo con la Regione? Meno voli, meno soldi"

L'associazione a tutela dei consumatori si rivolge alla Procura: "Proteggere pienamente i diritti dei passeggeri". Il governatore: "La misura ha già dentro di sé un automatismo"

Sarà presentato oggi alla Procura di Bari l'esposto un esposto del Codacons contro la compagnia aerea Ryanair dopo le centinaia di cancellazioni di voli in Puglia e nel resto d'Italia, decise nelle scorse settimane dal vettore irlandese. Il Codacons, presentando ricorsi analoghi anche alle procure di Roma, Bergamo e Cagliari, ritiene che, se ai passeggeri non saranno riconosciuti risarcimenti per i danni subiti, oltre ai rimborsi dei biglietti, si possa configurare un possibile reato di tuffa. "Abbiamo deciso di rivolgerci alla magistratura - spiega in una nota il presidente Carlo Rienzi -  affinché sia fatta luce sul comportamento della compagnia aerea sotto il profilo penale, e perché siano pienamente tutelati i diritti dei passeggeri. Numerosi passeggeri contattano il Codacons denunciando disagi enormi e danni economici per la cancellazione del volo a ridosso delle date di partenza". "E' evidente - sostiene il Codacons - che il solo rimborso del biglietto non è un indennizzo sufficiente: la normativa prevede espressamente una compensazione pecuniaria nei casi in cui la cancellazione non sia comunicata almeno due settimane prima della partenza".

Voli cancellati Ryanair, la lista dei collegamenti saltati in Puglia

Sulla questione dei voli cancellati interviene anche il governatore pugliese Michele Emiliano: "Il nostro accordo pubblicitario - ha affermato questa mattina rispondendo alle domande dei giornalisti - è ovviamente anche legato al numero dei voli che sono quelli sui quali la pubblicità poi viene rimandata. Quindi meno voli meno soldi. La misura ha già dentro di sé un automatismo così come definita dalla precedente amministrazione regionale". Attualmente la Regione eroga ad Aeroporti di Puglia 12,5 milioni di euro all'anno per consentire all'ente aeroportuale di effettuare attività di promozione del territorio, un'attività per cui AdP ha firmato un accordo con le aziende del gruppo Ryanair che promuovono turisticamente Bari e Brindisi per pubblicizzare la Puglia sul sito della compagnia aerea.  "In realtà la Puglia - ha rilevato il governatore - ha perso pochissimi voli per quello che ci risulta. Alcuni devo dire abbastanza fastidiosi come il Bari-Londra che ha creato molti disagi ai viaggiatori. Però pensiamo che da metà ottobre questa storia si chiuda. È stato un disguido organizzativo, capita a tutti, anche a Ryanair che viene considerato un 'Moloch', di avere evidentemente programmato male il processo delle ferie dei propri dipendenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi Ryanair, esposto del Codacons. Emiliano: "L'accordo con la Regione? Meno voli, meno soldi"

BariToday è in caricamento