Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Esce di casa armato per uccidere l'ex datore di lavoro, la moglie lo fa arrestare

E' accaduto a Monopoli. Quando ha intuito le intenzioni del marito, disoccupato da tempo, la donna ha allertato la polizia facendo scattare l'arresto

Prima la lite furibonda con la moglie, l'ennesima nata da una discussione legata alle difficoltà economiche della famiglia. Poi il gesto di follia: va in garage, recupera il fucile ed esce di casa con l'intento di andare ad uccidere l'ex datore di lavoro, che da tempo avrebbe dovuto dargli dei soldi.

E' accaduto ieri pomeriggio a Monopoli. Protagonista della vicenda un 47enne, da tempo disoccupato. Ad impedire che l'uomo potesse portare a termine il suo intento omicida è stata la stessa moglie. Quando ha intuito le intenzioni del marito, la donna ha allertato la polizia.

Grazie alle indicazioni della moglie, gli agenti hanno rintracciato e fermato il 47enne poco dopo sulla provinciale Monopoli-Castellana a bordo della sua auto. Perquisendo il mezzo, gli agenti hanno trovato il fucile, un'arma da caccia calibro 20, e nove cartucce delle quali una incamerata. Così è scattato l'arresto in flagranza con l'accusa di detenzione e porto abusivo di arma comune da sparo e minacce.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce di casa armato per uccidere l'ex datore di lavoro, la moglie lo fa arrestare

BariToday è in caricamento