rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Waterfront San Girolamo, primi interventi in mare: al via i lavori per la costruzione dei frangiflutti

In mattinata il sopralluogo del sindaco insieme al governatore Emiliano. Se i lavori procederanno come previsto, la spiaggia sarà pronta l'estate 2017. Il primo cittadino: "Un'opera che ricostruirà il rapporto tra il mare e la città"

Una barriera di massi da scogliera, per proteggere la costa e il nuovo lungomare. Hanno preso il via oggi i lavori per la realizzazione dei frangiflutti a mare sul waterfront di San Girolamo. In mattinata, il sindaco Decaro ha effettuato un nuovo sopralluogo per verificare l'andamento dei lavori, insieme al presidente della Regione Michele Emiliano e all'assessore ai Lavori pubblici Galasso.

Decaro ha spiegato che subito dopo la sistemazione dei frangiflutti si procederà con il disegno della nuova linea di costa fatta di sabbia e ciottoli. "Comincia cioè a delinearsi - ha spiegato il primo cittadino - anche la spiaggia pubblica prevista da questo grande intervento, mentre la parte a terra, con l’ area pedonale, è quasi completa. I lavori proseguono speditamente, e se tutto continuerà ad andare per il meglio, per l’ estate del 2017, come da cronoprogramma, saremo in grado di consegnare il nuovo waterfront ai residenti di San Girolamo, Fesca e dell’ intera città. Oggi, con l’ elemento simbolico della barriera in acqua, comincia a ricostruirsi questo rapporto tra la città e il suo mare. Non solo una ricucitura urbana, ma sociale. Lo dicevo già in campagna elettorale: siamo una città con il mare, dobbiamo diventare una città di mare. Abbiamo il maggior numero di chilometri di costa - quasi 40 - di tutte le città dell’ Italia peninsulare: questi due chilometri di litorale che saranno restituiti al tempo libero e al piacere dei cittadini rappresentano il primo tassello per la riqualificazione dell’ intero waterfront cittadino".

"Una passeggiata come quella di oggi - ha dichiarato Emiliano - l'ho fatta più di dodici anni fa, quando alcuni consiglieri circoscrizionali di opposizione mi chiesero di completare i lavori su questa parte di lungomare. Ma in Comune, all'epoca, non c'era nessun progetto, bisognava ricominciare da zero. Quindi abbiamo bandito il concorso per il progetto, effettuato gli studi meteomarini per verificare l'impatto delle correnti, e siamo arrivati sin qui. Adesso vedere tutto questo lavoro che si sta per completare è un'emozione molto forte".

Intanto in questi giorni si stanno perfezionando alcune piccole modifiche al progetto, sulla base di alcune istanze avanzate da residenti e commercianti, e di problematiche da loro segnalate. "In particolare - spiega l'assessore Galasso - abbiamo rivisto il tratto prospiciente il complesso residenziale Equatore, inserendo un tratto di viabilità a senso unico e circa 40 nuovi posti auto, così da favorire l’accesso alle abitazioni della zona e garantire il carico e scarico a tutte le attività commerciali presenti e/o di prossima apertura nella zona. Analogamente abbiamo previsto una nuova viabilità e sistemazione parcheggi su piazzetta Perosi. Le modifiche al progetto prevedono anche l’inserimento di predisposizioni per future installazioni di telecamere di videosorveglianza nonché  l’impiego di  mattoni Loges VTE di ultima generazione er i percorsi destinati agli ipovedenti e non vedenti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Waterfront San Girolamo, primi interventi in mare: al via i lavori per la costruzione dei frangiflutti

BariToday è in caricamento