Cronaca San Girolamo - Fesca / Lungomare IX Maggio

Waterfront San Girolamo, la Giunta dice sì alla variante: "Lavori al 40%"

Il Comune ha approvato un aumento dei costi per complessivi 312mila euro: tra gli interventi aggiuntivi prevista più sorveglianza, due piccole complanari e percorsi tattili per ipovedenti

La Giunta comunale di Bari ha approvato la prima 'variante' ai lavori del Waterfront di San Girolamo, il cui completamento è previsto per la seconda metà del 2017. L'importo complessivo delle novità, richieste dai cittadini e dai negozianti del quartiere, è di circa 312 mila euro: in particolare verrà implementata la videosorveglianza e una migliore disposizione delle zone verdi nel progetto. Sul fronte strade, invece, verranno realizzate due mini complanari per snellire la mole di traffico evitando che le auto non autorizzate entrino sul Lungomare. La viabilità alternativa riguarderà via Tomasicchio e via Grimaldi ma anche il tratto compreso tra via Cimarosa e piazza Perosi. Nella perizia di variante sono state indicate anche la creazione di un percorso tattile adatto agli ipovedenti e un aggiornamento di marciapiedi e gradinate corrispondenti con il Lido Massimo. I lavori, avviati da circa un anno, sono giunti, secondo le stime del Comune, al 40% delle opere completate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Waterfront San Girolamo, la Giunta dice sì alla variante: "Lavori al 40%"

BariToday è in caricamento