rotate-mobile
Cronaca

Centri famiglie e polivalenti, il Comune: "No a chiusure. Nuova apertura a San Girolamo"

Incontro alla Casa delle Culture tra l'assessore al Welfare, operatori sociali, sindacali e dei centri, in vista del nuovo bando per la gestione

Nessuna chiusura dei centri esistenti ma, nonostante i tagli alle risorse, l'apertura di una nuova struttura a San Girolamo. Il Comune e gli operatori sociali rilanciano sul welfare cittadino, pianificando una strategia complessiva per il futuro: è quanto è emerso dall'incontro, nella Casa delle Culture al quartiere San Paolo, tra l'assessore Francesca Bottalico e i rappresentanti di sindacati, Confcooperative e gli operatori dei Centri Famiglie e Centro aperti polivalenti. Oltre al mantenimento degli 8 punti esistenti, sarà definito uno stantard qualitativo omogeneo dei servizi erogati su tutto il territorio cittadino, in vista del nuovo bando per le figure professionali impiegate. L'obiettivo è proseguire con la crescita complessiva e la continuità dell'offerta di servizi per l'area Minori e Famiglie, prevedendo, per la prima volta in assoluto, la durata quadriennale nell'affidamento attualmente in corso.

“Nonostante la precedente interlocuzione con tutti i sindacati confederati e le organizzazioni rappresentative delle cooperative sociali, registrate alcune perplessità - ha commentato l'assessore Francesca Bottalico -, abbiamo ritenuto opportuno riaprire il confronto proprio per approfondire i contenuti del nuovo bando in relazione alla qualità dei servizi e alla tutela occupazionale. Credo sia stato un incontro proficuo perché ci ha consentito di ascoltare la voce delle decine di lavoratori presenti accogliendone le istanze e chiarendo ogni passaggio dell’azione amministrativa. Infine abbiamo rassicurato gli operatori e i sindacati presenti circa la strategia complessiva che mira esclusivamente al potenziamento dei servizi, rendendo complementare il bando comunale con il nuovo sistema regionale di accesso alle prestazioni per l’area Minori. Auspichiamo, pertanto, la massima partecipazione al bando già in corso di pubblicazione che rappresenta il più alto investimento di risorse nell’area Minori e Famiglie, per un servizio che sia capillare in ogni quartiere, compreso San Girolamo, che ad oggi non è coperto, e che preveda novità importanti, come l’educativa di strada”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri famiglie e polivalenti, il Comune: "No a chiusure. Nuova apertura a San Girolamo"

BariToday è in caricamento