Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Mangiare fuori e seguire la dieta: ecco il bistrot dei cibi 'su misura'

L'idea di tre cugine è stata premiata con il finanziamento Pin della Regione Puglia: nel locale verranno preparati pasti secondo i dettami dei percorsi alimentari seguiti dai clienti

Mangiare fuori seguendo completamente le indicazioni della propria dieta: per molti è una vera e propria impresa far quadrare le esigenze della vita di tutti i giorni con quelle della bilancia, tra corse frenetiche e orari di lavoro non sempre amici. Cosa accadrebbe se vi fosse un vero e proprio bistrot dove poter mangiare esattamente quanto prescritto dalla dietista, con alimenti ben precisi e dosi al grammo? E' quanto hanno pensato 3 cugine baresi, Alessia Menegatti, Sabrina e Stefania Scannicchio, ideatrici del 'Well Done', vincitore di uno dei finanziamenti Pin della Regione Puglia per le startup e le idee innovative. Un concept dove al centro non c'è solo un menu ma anche la personalizzazione delle preparazioni e dei cibi a seconda della persona: "Si tratta di un concetto nuovo per le nostre parti - spiega Alessia Menegatti - ma già attivo altrove, in Italia e all'estero. Prepareremo i pasti secondo le diete che ci verranno portate dai clienti. In questo sarà possibile farlo tramite un abbonamento, in modo da poter seguire passo dopo passo i dettami che ci verranno indicati. I cibi potranno essere quindi mangiati nel locale oppure recapitati direttamente a domicilio. E' un servizio su misura che si avvarrà anche di prodotti di qualità e biologici".

"Abbiamo intercettato un'esigenza di chi segue una dieta"

Il locale dovrebbe aprire a inizio 2018, proprio a Bari. L 'obiettivo è cominciare gradualmente: "Inizieremo con un numero basso di abbonamenti per poi espanderci. Ovviamente il bistrot funzionerà anche come tutti gli altri e sarà aperto a chiunque voglia venire a trovarci". L'idea, al contrario di quanto si possa pensare, è stata messa a punto da tre cugine non nutrizioniste: "Nella vita facciamo altro: qualcuna è avvocato - aggiunge Menegatti - e io ho lavorato nel turismo un po' in tutto il mondo, dalla Florida a Londra, fino alle Canarie".

cugine-2

"Siamo comunque - prosegue - grandi appassionate di cucina. Crediamo di aver intercettato un'esigenza: molte volte, chi segue una dieta, si scoccia di cucinare, non ha gli ingredienti e quindi decide di andare a mangiare nel primo posto che capita dove magari preparano del cibo spazzatura, rovinando così la dieta. Il nostro progetto mira proprio a offrire un servizio per evitare queste problematiche". Non resta che attendere qualche mese: il locale sarà green ed eco-friendly, in linea con i tempi eanche con lo spirito innovativo della start-up.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangiare fuori e seguire la dieta: ecco il bistrot dei cibi 'su misura'

BariToday è in caricamento