Cronaca

Una Zona Economica Speciale per favorire imprese e commerci: c'è Bari tra le candidate per i porti dell'Adriatico

Si tratta di aree per imprese che possono operare attraverso misure fiscali favorevoli e semplificazioni amministrative. Il capoluogo pugliese in corsa assieme a Brindisi, Manfredonia e alla molisana Termoli

C'è anche Bari tra le quattro candidate, tra Puglia e Molise, adospitare una Zona Franca Doganale nell'area del retroporto. Si tratta di aree per imprese che possono operare attraverso misure fiscali favorevoli e semplificazioni amministrative. Lo riporta l'Ansa.

 Il Comitato di indirizzo della Zona Economica Speciale-Zes Adriatica ha quindi approvato la presentazione delle candidature di Bari, Brindisi, Manfredonia e Termoli, secondo quanto spiega in un comunicato, l'Agenzia delle Dogane di Puglia, Molise e Basilicata, precisando che la decisione è stata presa nella seconda riunione del Comitato, a Bari nella sede dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale che, presieduta dal presidente dell'Autorità, Ugo Patroni Griffi, ha visto la partecipazione della rappresentante del Ministero delle Infrastrutture, Annalisa Formosi, delle Regioni Puglia (con il neo assessore Alessandro Delli Noci) e Molise con il governatore Donato Toma, oltre all'osservatore permanente, il direttore delle dogane Adm per Puglia, Molise e Basilicata, Marco Cutaia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Zona Economica Speciale per favorire imprese e commerci: c'è Bari tra le candidate per i porti dell'Adriatico

BariToday è in caricamento