Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Zsr Madonnella, Decaro: “Non ci siamo dimenticati dell’allargamento”

Il consigliere delegato alla Mobilità: "A giorni sarà firmata la delibera, ridurremo al minimo indispensabile la partenza in due tempi". I residenti: "Da mesi ascoltiamo solo promesse, se non vediamo non crediamo"

Ci vorranno circa 18 giorni per la consegna dei 1800 pass ai residenti di Madonnella. Per il momento la zona a sosta regolamentata è stata organizzata solo da corso Sonnino fino all’istituto tecnico Marconi (allo stato attuale è attiva solo da corso Cavour a via Abbrescia). Ma dopo il ponte di via Di Vagno tutto tace e i residenti temono una partenza in due tempi della Zsr. A rassicurare tutti ci pensa il consigliere delegato alla Mobilità, Antonio Decaro: “La delibera è pronta, voglio verificarla per l’ennesima volta al fine di evitare errori che ci porterebbero a rallentare tutta l’operazione”. “Ridurremo al minimo indispensabile la partenza in due tempi della Zsr nel Madonnella – continua Decaro -. Sappiamo quanto i residenti ci tengano e non vogliamo che si creino strozzature tra le due zone”.

Secondo il progetto dell’attuale neo deputato del Pd (che ha comunque mantenuto la delega alla mobilità al Comune di Bari), dopo la firma della delibera, l’Amtab dovrebbe operare una estensione della gara con cui ha provveduto sia a dipingere le strisce blu che ad installare la cartellonistica e i parchimetri. “Finché non vediamo, non crediamo – racconta Luca G., 55 anni residente -. Sono mesi che leggiamo di questa delibera ma nessuno sa e conosce i tempi, se dovesse partire in tutto il quartiere tranne che in questi 4 isolati assisteremmo a disagi prolungati e Decaro, a quel punto, sarà costretto a sentirci per la seconda volta”.

La scorsa estate, dopo l’annuncio della Zsr nel quartiere, i residenti della zona a sud si mobilitarono perché non era previsto che il progetto potesse giungere al di là del ponte di via Di Vagno perché zona a non rilevanza urbanistica (secondo il Codice della Strada un’area a particolare intensità di traffico che giustifica la presenza di strumenti idonei al suo contenimento, ndr). L’incontro con i residenti nella parrocchia di San Sabino fece cambiare idea a Decaro, che prese atto di come l’alta densità di edifici pubblici (assessorato al Personale del Comune, Inail, Arpa, Regione Puglia) unita al Parco Perotti e alla spiaggia di ‘Pane e Pomodoro” hanno modificato i flussi di traffico della zona negli ultimi anni

I tempi per l’approvazione della delibera sono corti: “Massimo una settimana e sarà firmata, poi passerò le carte all’Amtab e inizieremo con il resto”, conferma Decaro. Non rimane che aspettare. Nel frattempo gli altri residenti potranno acquisire il pass e prepararsi a sperimentare la zona a sosta regolamentata. L’alba di questo lungo percorso è quasi vicina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zsr Madonnella, Decaro: “Non ci siamo dimenticati dell’allargamento”

BariToday è in caricamento