Cronaca Madonnella / Ponte Garibaldi

Zsr a Madonnella, Decaro: "Dopo il ponte? Siamo in dirittura d’arrivo"

"I tecnici stanno preparando la relazione, siamo fiduciosi". Intanto scoppia il caso dei divieti di sosta su corso Trieste

"La volontà politica oramai è certa, i tecnici stanno preparando la relazione per allargare la zona a rilevanza urbanistica: siamo fiduciosi e crediamo che presto tutto diventerà ufficiale". L’obiettivo di far partire la zsr a settembre è un ricordo del passato, ma Antonio Decaro non vede l’ora che la zona a sosta regolamentata possa attivarsi sul tutto il rione Madonnella. Dopo le rimostranze di molti residenti, più volte raccolte da Bari Today, il consigliere delegato ha deciso d’insistere con i tecnici del Comune affinché si allargasse la zona a rilevanza urbanistica (secondo il Codice della Strada un’area a particolare intensità di traffico che giustifica la presenza di strumenti idonei al suo contenimento, ndr) anche dopo il ponte di via Di Vagno. All’inizio Decaro dichiarò l’impossibilità di procedere con l’intera estensione, ma l’incontro con i residenti e i parrocchiani di San Sabino ha persuaso il consigliere delegato alla Mobilità a tornare sui suoi passi: "Ora ci siamo per davvero, abbiamo compreso che quell’area a ridosso della spiaggia di Pane e Pomodoro ha visto cambiare negli anni le sue condizioni di attrazione per effetto di molti edifici pubblici oltre che del Parco Perotti".

La prossima settimana l’Amtab inizierà a dipingere le strisce blu sul quartiere, ma sui tempi di conclusione dell’operazione non vi è certezza. La municipalizzata dei trasporti dovrà acquistare 29 parcometri da collocare sull’intero rione. Subito dopo occorrerà avvisare i residenti sulle pratiche da svolgere per ottenere l’agognato pass: "Vogliamo stringere i tempi, forse procediamo con gli avvisi sulle automobili come abbiamo fatto per altri quartieri, stiamo riflettendo". Nel quartiere grande è l’attesa tra i residenti. Nell’ultimo incontro pubblico per la presentazione del progetto di riqualificazione di piazza Carabellese, in molti hanno lamentato il ritardo dell’avvio della zsr. Ora l’auspicio è che per Natale tutto possa essere pronto.

Intanto nella parte sud del rione umbertino i residenti hanno ammonito la scelta del Comune d’impiantare alcuni cartelli di divieto di sosta. trieste-2Sotto accusa ci sono i pali su corso Trieste, di fronte alla spiaggia di ‘Pane e pomodoro’. "Non capiamo perché si sia scelto di vietare la sosta su una strada di scorrimento dove sono collocati anche i bidoni della spazzatura. Il Comune scelga cosa fare e permetta a noi cittadini di utilizzare quell’area nel modo migliore possibile", chiede L.C., 60enne residente nella zona.

Del caso si parlò in una riunione di circoscrizione, allorquando Decaro stava immaginando misure alternative alla zsr. Ma ad oggi nessuna decisione è stata presa. "Ci stiamo pensando, con l’arrivo della zona a sosta regolamentata nell’area si potrà decidere di eliminare anche quei divieti di sosta", risponde Decaro. "I cittadini hanno ragione – conclude il consigliere delegato alla Mobilità – i cassonetti vanno incassati, così come sono oggi andrebbero eliminati perché la carreggiata risultata limitata dalla presenza dei bidoni".
 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zsr a Madonnella, Decaro: "Dopo il ponte? Siamo in dirittura d’arrivo"

BariToday è in caricamento