Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Madonnella / Corso Sonnino Sidney

Zsr Madonnella, buona la prima. I residenti: “Finalmente troviamo posto”

"Sarebbe dovuta arrivare prima, ma ora siamo contenti". Intanto in via Tanzi danneggiato un parchimetro. Decaro: "Il primo giorno è andato bene. Ora l'Amtab deve velocizzare per portare la zsr oltre il ponte di via Di Vagno"

Soddisfazione tra i residenti del Madonnella per l’attivazione della Zsr. Anche se l’ultimo atto vandalico in via Tanzi, dove è stato gravemente danneggiato un parchimetro, lascia sgomenti quanti intravedono nell’allargamento della zona a sosta regolamentata un traguardo sudato. “Finalmente è arrivato questo giorno - racconta Guido S. -. Il Comune avrebbe dovuto attivarla molto tempo prima, ma ora possiamo dirci contenti; ho trovato posto sotto casa e per me è una grande soddisfazione”.  

Sul profilo facebook del consigliere delegato alla Mobilità, Antonio Decaro, compare una foto di via Dieta di Bari che alle 10 di ieri mattina contava numerosi posti vuoti. Stessa cosa intorno alle 19. “Viviamo in una strada intasata dalle macchine – racconta Mario I. – Vedo che va molto meglio, anche se vorrei aspettare un po’ di tempo per pronunciare un giudizio definitivo”. In corso Sonnino situazione tranquilla. Nel pomeriggio, intorno alle 19.30, tra la chiesa di San Giuseppe e piazza Carabellese si contavano una decina di posti liberi. “Siamo al miracolo – racconta Guido E., residente  via Dalmazia -. Speriamo che i cittadini abbiano cura salvaguardare la zona a sosta regolamentata; gli episodi dei parchimetri rotti o bruciati mi preoccupano non poco”.

In generale la situazione è buona, tranne alcuni nei in prossimità delle case popolari di via Duca degli Abruzzi, dove l’Amtab presto interverrà per ripristinare un po’ di ordine nella segnaletica orizzontale. In alcuni casi le strisce blu comprendono le pedonali, mentre  nelle strade che compongono il quartiere popolare non sono state eliminate tutte le strisce gialle, dove solo i residenti dello Iacp potevano parcheggiare. Ora tutta quell’area sarà interessata dalla zona a sosta regolamentata e non ci sarà alcun “privilegio”. Per Antonio Decaro si tratta “di un grande passo in avanti”. “Abbiamo fatto un’ordinanza unica che comprende anche la zona oltre il ponte di via Di Vagno – commenta -. Sulle case popolari ci vuole un po’ di tempo per permettere all’Amtab di intervenire, ma nel complesso abbiamo riscontrato un ottimo risultato e siamo contenti che i residenti siano entusiasti dell’iniziativa”.

Ai dipendenti della Provincia di Bari e dell’Inps che hanno posto il problema di non poter parcheggiare in zona se non a tariffa oraria, Decaro risponde che è necessario utilizzare i mezzi pubblici: “Abbiamo un servizio park and ride che permette con un euro sia di poter parcheggiare sia di godere di un servizio di bus navetta per tutta la giornata”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zsr Madonnella, buona la prima. I residenti: “Finalmente troviamo posto”

BariToday è in caricamento