Madonnella, in arrivo i parchimetri per la Zsr oltre via di Vagno

Al momento sono 500 le richieste di contrassegno. Decaro: "Poco più del 50%, i residenti si rechino presto all'Amtab per farne domanda"

I parchimetri stanno per arrivare. Pochi giorni e il prolungamento della zona a sosta regolamentata su tutto il quartiere Madonnella diventerà realtà.  A confermarlo è il presidente dell'Amtab, Tobia Binetti: “In deposito abbiamo sei parchimetri, ne abbiamo ordinati cinque di cui quattro serviranno per Madonnella; una volta che la direzione tecnica dei lavori procederà con l’installazione, possiamo avviare il rilascio dei contrassegni”.

Cinquecento le persone che hanno richiesto il pass. “Mi hanno riferito – commenta il consigliere delegato alla Mobilità, Antonio Decaro – che sono poco più del 50%: faccio un appello ai residenti affinché si rechino presso gli uffici dell’Amtab per farne richiesta: ne va della buona riuscita della zona a sosta regolamentata che non vediamo l’ora di attivare su tutto il quartiere”.

Il 20 maggio scorso la zsr fu estesa da corso Sonnino fino al ponte di via Di Vagno. L’impatto sui posti auto liberati fu immediato. L’esperimento riuscì talmente bene che i residenti che in prima battuta non vollero sborsare alcun balzello per parcheggiare la propria vettura, nei mesi successivi  decisero di richiedere il contrassegno per la sosta della propria automobile. Simile processo potrebbe generarsi dopo il ponte di via Di Vagno, in tutta la zona che da viale Imperatore Traiano giunge fino a via Caduti del 28 luglio 1943, dove una parte consistente di abitanti richiese l’allargamento della zsr per evitare che quella parte di territorio potesse congestionarsi.

Durante l’estate l’Amtab ha provveduto a disegnare le strisce blu ed impiantare la segnaletica verticale. Non sono pochi i residenti che chiamano il centralino dell’Amtab per sapere quando potranno ritirare il pass. “Noi siamo quasi pronti  - commenta Binetti -. Gli uffici stanno procedendo, ma ora attendiamo l’installazione dei parchimetri senza i quali sarebbe quasi impossibile avviare la zsr”.

Ma sui tempi Decaro non si sbilancia: “Oramai si tratta di attendere pochi giorni, ma è importante che i residenti accelerino con le richieste del pass”. “Dopo un periodo di ragionevole adattamento si procederà con le multe - conclude -  per questo mi auguro che ci attivi prima possibile con la produzione della modulistica necessaria”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Coronavirus, in Puglia obbligo di quarantena per chi rientra da Malta, Grecia e Spagna

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento