Economia

Aeroporti di Puglia: cala il numero di passeggeri, tiene il traffico internazionale

Il 2013 si chiude in calo rispetto all'anno precedente per gli scali di Bari e Brindisi. La riduzione ha riguardato soprattutto il traffico di linea nazionale, bene invece i voli internazionali

Si chiude in calo il 2013 di Aeroporti di Puglia. Nell'anno appena trascorso, infatti, negli scali di Bari e Brindisi sono transitati 582.696 passeggeri, pari al 4.7% in meno rispetto al 2012, anno in cui i passeggeri erano stati 5.860.500, anche se il calo è andato progressivamente riducendosi nel corso dei mesi.

A diminuire è stato soprattutto il traffico nazionale (-8% su Bari e -6.5% su Brindisi), mentre ottimo è stato invece l'andamento per il traffico internazionale (+10.5% su Bari e +2% su Brindisi).

A tracciare  il quadro di "un anno non facile"  per l'intera sistema aeroportuale, non solo pugliese, è oggi l'amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno. "Guardiamo con ottimismo al nuovo anno - commenta Acierno nella nota con cui Adp ha diffuso i dati - nella consapevolezza delle grandi sfide che ci attendono, ma fiduciosi che nel 2014 possa realizzarsi una generale ripresa del traffico, i cui primi segnali sono rappresentati dal dato di dicembre 2013 che, per la prima volta nel corso dell'anno, ha fatto segnare una crescita dell'1.8% su Brindisi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporti di Puglia: cala il numero di passeggeri, tiene il traffico internazionale

BariToday è in caricamento