Economia

L'aeroporto chiude per lavori, tariffe agevolate per i taxi Bari-Brindisi: "Accordo per limitare i disagi"

In vista del temporaneo stop del 'Karol Wojtyla', siglata l'intesa tra Regione, Comune di Bari e operatori del servizio per facilitare gli spostamenti da e per lo scalo brindisino, ad un costo ridotto

Da Bari all'aeroporto di Brindisi (e viceversa) in taxi, usufruendo di una tariffa agevolata fissa. E' quanto prevede l'accordo siglato ieri da Regione, Comune di Bari e rappresentanti dei tassisti di Bari e Brindisi in vista della temporanea chiusura per lavori dell'aeroporto 'Karol Wojtyla'.

La chiusura dell'aeroporto di Bari

Lo scalo di Palese, infatti, resterà temporaneamente fermo dal 28 febbraio all'8 marzo (con riapertura alle 6 del 9 marzo) per consentire interventi di potenziamento, manutenzione e ampliamento della pista. In contemporanea al rifacimento dell'asse pista, è prevista una riqualificazione dell'intera infrastruttura di volo, del sottofondo e della pavimentazione, e l'installazione dei nuovi impianti AVL (Aiuti Visivi Luminosi). Di conseguenza, molte compagnie sposteranno il traffico aereo sullo scalo alternativo di Brindisi 'Papola Casale'.

Tariffe agevolate per i taxi Bari-Brindisi

Per facilitare gli spostamenti dei passeggeri da e verso Brindisi, la Regione ha promosso l'intesa con i tassisti, per l'applicazione, durante la settimana di chiusura dell'aeroporto barese, di una tariffa speciale. L’accordo prevede, dagli attuali 180/190 euro necessari per una corsa, una tariffa agevolata di 140 euro, onnicomprensiva di tutti i supplementi tariffari per gli itinerari Bari -Brindisi aeroporto e viceversa, valevole per un numero di passeggeri non superiori a 4, mentre per ogni passeggero aggiuntivo si applicherà un supplemento di 15 euro.

"Accordo per limitare disagi e offrire servizio efficiente"

"Grande apprezzamento" ha espresso l’assessore regionale ai trasporti, Nunziante,  "per la disponibilità che i tassisti di Brindisi e Bari, unitamente alle due amministrazioni coinvolte, hanno dato al raggiungimento dell’intesa. Le associazioni di categoria dei tassisti, opportunamente coinvolte, hanno dimostrato ancora una volta quanto utile può essere il loro contributo, laddove, anche attraverso opportune azioni tariffarie, si riesca ad intercettare ed aggregare domanda di mobilità".

"Questa collaborazione, che è scaturita dal momentaneo stop dell'aeroporto barese, l'Hub principale per il trasporto aereo regionale - ha commentato l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Bari, Carla Palone - nasce dall'idea di limitare al minimo i disagi per tutti i cittadini baresi che si spostano in aereo e per i tantissimi turisti che arrivano a Bari per visitare la nostra Regione e la nostra città. In questo modo offriamo da subito un' offerta di mobilità alternativa, cercando di ottimizzare i costi per i passeggeri. Per questo motivo abbiamo cercato di mettere insieme le società di taxi baresi e quelle brindisine per incrementare il loro lavoro, offrendo occasioni importanti, ma garantendo regole certe che devono essere rispettate da tutti. È stato molto importante coinvolgere da subito i referenti delle società di taxi in modo da responsabilizzare tutti in questa partita. Il nostro obiettivo è offrire un servizio efficiente, in modo da non perdere neanche un turista in questo periodo di chiusura dell'aeroporto, trasformando un possibile disagio in una opportunità per tutti".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aeroporto chiude per lavori, tariffe agevolate per i taxi Bari-Brindisi: "Accordo per limitare i disagi"

BariToday è in caricamento