Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia Palese - Macchie / Viale Enzo Ferrari

Aeroporti di Puglia: Bari- Palese capofila del nuovo piano Passera

Il ministro ai Trasporti, in collaborazione con l'Enac, ha redatto un programma che prevede il dimezzamento degli aeroporti. Secondo le anticipazioni fornite da Repubblica.it il piano prevede un ruolo strategico per il "Karol Wojtyla"

Il ministro ai Trasporti Corrado Passera in collaborazione con l’Enac ha redatto un programma che porterà al dimezzamento degli aeroporti italiani, con il potenziamento infrastrutturale di quelli rimasti e la riorganizzazione funzionale degli stessi. Il nuovo piano  potrebbe andare in Consiglio dei Ministri già venerdì, secondo Repubblica,  e prevede un ruolo strategico per Bari- Palese e la Puglia.

Le oltre sessanta aerostazioni saranno ridotte a circa trentatré senza aiuti dello Stato, con criteri indicati dalle ricerche effettuate dalle società OneWorls, Kpmg e Nomisma. I centri rimasti resteranno di competenza dell'Ente nazionale dell'aviazione civile, mentre gli altri - informa il presidente Enac Vito Riggio - passeranno agli enti locali che decideranno se vorranno impiegare soldi pubblici per tenerli in vita.

Il Polo dell'Area meridionale adriatica sarà costituito dagli aeroporti di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto. Palese, in particolare, è considerato "polo strategico" come altri dodici nel Paese: saranno quelli aperti al traffico internazionale e intercontinentale e gate d'ingresso in Italia. Al "Karol Wojtyla", capofila del Polo, ci sarà particolare attenzione per i voli di linea; Brindisi sarà maggiormente dedicato ai low cost. Taranto dovrebbe essere destinato a cargo e trasporto per l'industria aerea, mentre a Foggia resterà il traffico turistico locale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporti di Puglia: Bari- Palese capofila del nuovo piano Passera

BariToday è in caricamento