Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Alitalia taglia i voli da Bari: a rischio i collegamenti con Roma e Milano

Coro di proteste bipartisan contro l'ipotesi di una riduzione dei voli da parte della compagnia. Decaro: "Alitalia non può trattare la Puglia come una tappa del 'Monopoli'"

Stop ai voli dalla Puglia per Milano, Roma e Venezia. Per il momento un'ipotesi non ancora confermata, alla quale ha accennato nei giorni scorsi l'assessore alla mobilità Guglielmo Minervini, ma che sta già provocando un coro di proteste bipartisan in Consiglio regionale. Il fatto che dopo i tagli già applicati da Ryanair, anche la compagnia italiana sia intenzionata a ridurre rotte nazionali importanti come Roma e Milano, proprio non va giù ai politici di via Capruzzi.

Tra i primi a contestare la decisione della compagnia, il capogruppo Pd in Consiglio regionale, Antonio Decaro. "Mentre la Regione continua a investire sul futuro degli aeroporti pugliesi, - scrive Decaro in una nota - la compagnia di bandiera annuncia di tagliare alcuni voli che collegano la Puglia a Roma, Milano e Venezia. Si tratta di una decisione contro la quale dobbiamo reagire, spiegando ad Alitalia che non si può trattare la Puglia come una tappa del 'Monopoli', giocando prima su una brusca impennata delle tariffe e subito dopo con un ingiustificato taglio di importanti rotte nazionali". "Questa volta - rileva - dobbiamo far sentire tutta la nostra ferma opposizione a un altro rischio di isolamento del nostro territorio". "Per questo - conclude il capogruppo - Regione, Aeroporti di Puglia e Alitalia dovranno discutere presto, insieme, su quale futuro intende riservare la compagnia di bandiera agli aeroporti pugliesi".

Alle parole di Decaro fanno eco quelle del capogruppo Pdl in via Capruzzi, Rocco Palese, il quale però punta anche il dito contro i vertici della giunta, accusati di essere troppo impegnati nella campagna elettorale per occuparsi dei problemi pugliesi. "E’ inaccettabile e vergognoso - scrive Palese - che la Puglia rischi di perdere ulteriori collegamenti aerei da e per Roma, Milano e Venezia da parte di Alitalia, dopo aver già perso alcuni collegamenti nazionali di Ryanair. L’isolamento cui è relegata la nostra regione sta diventando una questione da porre con forza e attenzione al Governo nazionale e chiediamo al Presidente Vendola, oltre che all’assessore Minervini, di assumere una posizione durissima per scongiurare i tagli". "Mentre tutti sono presi dalle personali campagne elettorali, - continua Palese - territorio e cittadini sono abbandonati a se stessi, quindi deboli rispetto a chi, come Alitalia, qui ormai fa il bello e il cattivo tempo, mantenendo il monopolio di alcune tratte in alcuni orari, aumentando a dismisura le tariffe e tagliando voli come e quando vuole. Occorre aprire una vertenza Puglia a Roma e convocare immediatamente un tavolo tra Regione, Aeroporti di Puglia e Alitalia per fare in modo che ai cittadini pugliesi, oltre che ai turisti e a coloro che viaggiano da e per la Puglia per lavoro, vengano garantiti almeno i servizi essenziali. Il Presidente Vendola smetta per un attimo la sua campagna elettorale e difenda gli interessi della Puglia, parli con Alitalia, trovi il modo di rendere attrattivi gli aeroporti pugliesi, valuti tutte le ipotesi possibili e percorribili per evitare che Alitalia tagli anche un solo volo dagli aeroporti di Bari e Brindisi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alitalia taglia i voli da Bari: a rischio i collegamenti con Roma e Milano

BariToday è in caricamento