Martedì, 27 Luglio 2021
Economia

Alta capacità Bari-Napoli, Minervini: "Treni più veloci in tutta la regione"

A Roma l'incontro tra l'assessore alla mobilità e il ministro per la coesione territoriale Barca per fare il punto sulle infrastrutture strategiche: confermati i fondi per la Bari-Napoli, ma anche per il potenziamento delle linee Bari-Lecce e Bari-Taranto

L'alta capacità Bari-Napoli come infrastruttura strategica per lo sviluppo economico della regione, ma anche una serie di interventi 'collaterali' per consentire il potenziamento del trasporto ferroviario su tutto il territorio pugliese.

Al termine dell'incontro avuto ieri a Roma con il ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca e i rappresentanti di Ministeri, Regioni e Rete ferroviaria italiana, l'assessore regionale alla Mobilità Giuglielmo Minervini fa il punto sugli accordi per la definizione del Contratto istituzionale di sviluppo.

GLI INTERVENTI IN PROGRAMMA - “Non si parlerà più solo di alta capacità Bari-Napoli - precisa l'assessore - ma con gli interventi che abbiamo previsto la rete ferroviaria ad alta velocità si estenderà verso sud al sistema di direttrici Brindisi-Lecce e Taranto”. Un investimento che per la Puglia ammonterà a circa 3 miliardi di euro, da impiegare nei prossimi 10 anni: oltre ai fondi già previsti per la Bari-Napoli, 94 milioni saranno destinati alla velocizzazione della Bari-Lecce e 48 milioni alla Bari-Taranto. Previsto inoltre  un macro intervento da 200 milioni di euro sulla Potenza-Foggia.

"Con questi interventi, insomma, - ha concluso Minervini - attrezziamo la Puglia all’arrivo dell’alta capacità e permettiamo la ricucitura di quelle smagliature nella rete delle infrastrutture che stanno penalizzando il mezzogiorno nell'erogazione dei servizi ferroviari".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta capacità Bari-Napoli, Minervini: "Treni più veloci in tutta la regione"

BariToday è in caricamento