Economia

Ansaldo, operai in presidio davanti ai cancelli in attesa del primo incontro a Roma

La mobilitazione dei dipendenti dello stabilimento di Gioia del Colle va avanti: fissato per il prossimo 3 febbraio il tavolo al Ministero dello Sviluppo economico con azienda, sindacati e istituzioni locali

Non si ferma la mobilitazione degli operai dello stabilimento Ansaldo Caldaie di Gioia del Colle. Dopo il primo sit-in di ieri e la manifestazione davanti al Comune di Gioia, questa mattina i lavoratori sono tornati a presidiare i cancelli dello stabilimento che, secondo quanto annunciato dall'azienda, dal prossimo 10 aprile chiuderà definitivamente, lasciando per strada circa 200 famiglie.

Intanto in queste ore, dopo la richiesta inoltrata dai sindacati, i lavoratori hanno ricevuto la convocazione al Ministero dello Sviluppo economico, a Roma, per il primo incontro sulla vertenza, insieme all'azienda e alle istituzioni locali, fissato per il prossimo 3 febbraio alle ore 15. Gli operai raggiungeranno la capitale a bordo di tre pullman, insieme al sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia, e ad alcuni assessori e consiglieri comunali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ansaldo, operai in presidio davanti ai cancelli in attesa del primo incontro a Roma

BariToday è in caricamento