rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

A Bari una nuova sede della multinazionale Atos: in programma 400 assunzioni entro il 2024

Nel capoluogo la quinta sede italiana della società europea attiva nel settore dei servizi digitali. I dettagli del progetto saranno presentati lunedì prossimo a Palazzo di Città

Atos, multinazionale europea dei servizi digitali, apre una nuova sede - la quinta in Italia - a Bari, con un piano che prevede l’assunzione di 400 persone entro il 2024. I dettagli del progetto saranno presentati lunedì 28 marzo, alle ore 11.30, nella sala giunta di Palazzo di Città, dall'amministratore delegato di Atos Italia Giuseppe Di Franco, alla presenza del vicesindaco e assessore alle Politiche attive del Lavoro Eugenio Di Sciascio e degli assessori regionali Alessandro Delli Noci e Sebastiano Leo.

Atos: la presentazione dell'azienda

"Atos è leader globale nella trasformazione digitale con 107.000 dipendenti e un fatturato annuo di oltre 11 miliardi di euro. Player numero uno in Europa in ambito Cybersecurity, Cloud e High Performance Computing, il Gruppo fornisce soluzioni end-to-end per tutte le Industry in 71 Paesi. Pioniera nei servizi e nei prodotti a supporto della decarbonizzazione, Atos si impegna a garantire ai propri clienti un digitale sicuro e decarbonizzato. Atos è una SE (Societas Europaea), quotata su Euronext Paris e inclusa negli indici azionari CAC 40 ESG e Next 20 Paris Stock. Lo scopo di Atos è aiutare a progettare il futuro nelle tecnologie dell’informazione. La sua esperienza e i suoi servizi supportano lo sviluppo della conoscenza, dell’educazione e della ricerca con un approccio multiculturale e contribuiscono all’eccellenza scientifica e tecnologica. In tutto il mondo, il Gruppo consente ai suoi clienti, dipendenti, collaboratori e alla società in generale di vivere, lavorare e progredire nelle tecnologie dell’informazione in modo sostenibile e sicuro
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bari una nuova sede della multinazionale Atos: in programma 400 assunzioni entro il 2024

BariToday è in caricamento