menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auchan Triggiano: arriva la revoca dei licenziamenti, ma resta il presidio dei lavoratori

Accolta la richiesta dei sindacati: revocata la procedura di licenziamento collettivo, ma confermata la chiusura entro il 28 febbraio. Resta il presidio dei lavoratori all'esterno dell'ipermercato, in attesa dell'incontro del 3 febbraio

Procedura di licenziamento collettivo revocata. Dopo l'occupazione dell'ipermercato da parte dei lavoratori e il nuovo incontro tenutosi in mattinata con i sindacati, nel pomeriggio Auchan ha annunciato con una lettera la revoca dei licenziamenti per i 119 dipendenti della sede di Triggiano. L'azienda, pur confermando la chiusura fissata per il 28 febbraio, ha così accolto la richiesta avanzata formalmente questa mattina dai rappresentanti dei lavoratori. Sin da subito, infatti, i sindacati avevano respinto come illegittima la procedura di licenziamento collettivo, chiedendo invece che venisse attivato l'iter della cessione del ramo d'azienda, in modo da facilitare la riallocazione dei dipendenti.

IL PRESIDIO RESTA - Al momento resta ancora il presidio da parte dei dipendenti, alcuni dei quali hanno trascorso la notte all'interno dell'ipermercato, da questa mattina rimasto chiuso per decisione dell'azienda. In mattinata, i sindacati hanno chiesto ad Auchan di lasciare uscire i lavoratori che avevano trascorso la notte nella struttura, per permettere ad altri colleghi di dare loro il cambio, e continuare l'assemblea permanente. Richiesta che tuttavia non è stata accolta.

In serata, dopo alcuni momenti tensione - con l'azienda che minacciava di denunciare gli occupanti - e una lunga mediazione, che ha visto l'intervento della Digos e del sindaco di Triggiano, i lavoratori hanno deciso di spostare il presidio all'esterno dell'ipermercato, in corrispondenza dell'uscita merci. L'intento dei dipendenti è assicurarsi che fino a martedì - giorno in cui si terrà un incontro per far ripartire le trattative - l'azienda non porti via nulla dai magazzini.

*Ultimo aggiornamento 1/02/2015

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento