menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dal web

Foto dal web

Neve e gelo al centro Sud: "A gennaio rincari per i prezzi di ortaggi e verdure"

I dati rilevati dall'Ismea: a Bari città, per alcuni prodotti, gli aumenti rispetto al 2018 hanno anche superato il 200%

Neve e gelo delle ultime settimane al centro sud fanno lievitare i prezzi di ortaggi e verdure. A dirlo è l'Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) che ha eseguito rilevazioni in diverse città italiane.

"A essere interessati dai rincari - scrive l'Ismea - sono sia gli ortaggi coltivati in pieno campo, sia i prodotti in serra, che nel caso di strutture non riscaldate risultano comunque sensibili al calo delle temperature. Mediamente nel mese di gennaio si sono registrati incrementi del 90% su base annua per cavolfiori, dell’82% per l’indivia, del 63% per le lattughe, del 59% per i carciofi e del 116 % per i finocchi. Un aumento dei prezzi è stato rilevato anche per i prodotti di serra, in particolare cetrioli, zucchine e melanzane, dove l’abbassamento delle temperature ha portato al ridotto accrescimento dei frutti ortivi, con conseguente riduzione dei quantitativi commercializzati".

Per quanto riguarda la città di Bari, il rincaro più alto rilevato riguarda per l'insalata iceberg (284,9%, da 0,32 centesimi del 2018 a 1,21 euro - prezzi medi all'origine al kg), quello relativamente più contenuto i finocchi (0,89 centesimi del 2019 contro gli 0,37 del 2018, per una percentuale del 142,4%).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento