menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le tappe per salvare la Banca Popolare di Bari: entro fine anno una prima ricapitalizzazione?

In questi giorni è stato esaminato il dossier della BpB. A breve, al massimo entro il 30 dicembre, potrebbe svolgersi il board del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) per un rifinanziamento dell'istituto di credito

Potrebbe arrivare presto la ricapitalizzazione per cominciare a risolvere la crisi della Banca Popolare di Bari. Lo riferisce l'agenzia Dire che cita un articolo di Milano Finanza. In questi giorni, nonostante le Feste Natalizie, il dossier della BpB è stato esaminato da istituzioni, commissari e consulenti. A breve, al massimo entro il 30 dicembre, potrebbe svolgersi il board del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) per emanare provvedimenti in favore della banca affinchè entro l'arrivo del 2020 possa tornare ad avere i coefficienti di capitale a livelli minimi di legge.

Il Fitd, secondo il quotidiano finanziario, potrebbe versare in conto futuro aumento di capitale una cifra compresa tra 350 e 500 milioni e, a stretto giro, potrebbe arrivare una ricapitalizzazione. In questa prima fase il fondo potrebbe partecipare da solo, senza un intervento di Mediocredito Centrale che il governo ha candidato a un ruolo importante. Le tappe successive, invece, dovrebbero riguardare un piano di salvataggio da mettere a punto entro metà febbraio dai commissari straordinari dell'istituto di credito barese, Enrico Ajello e Antonio Blandini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento