Economia

"Soft economy", on line il bando per la microimpresa giovanile

Potranno partecipare i giovani residenti nei Comuni dell'area metropolitana di Bari di età compresa tra i 18 e i 35 anni. I progetti saranno finanziati per un importo massimo di 20mila euro a fondo perduto

Un finanziamento massimo di 20mila euro a fondo perduto per sostenere progetti di imprenditoria giovanile nell'ambito della valorizzazione ambientale, della produzione culturale, delle attività sociali e dell'innovazione Tecnologica. E' il concorso “SOFT ECONOMY - Start up di microimpresa innovativa giovanile” promosso dalla Ripartizione Politiche Educative Giovanili e Sportive del Comune di Bari.

CHI PUO' PARTECIPARE - Il bando si rivolge a tutti i giovani (italiani e stranieri), di età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti in uno dei 31 Comuni dell’Area Metropolitana Terra di Bari (Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Bari, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Capurso, Casamassima, Cassano delle Murge, Cellamare, Conversano, Corato, Gioia Del Colle, Giovinazzo, Grumo Appula, Modugno, Mola di Bari, Molfetta, Noicattaro, Palo del Colle, Polignano a Mare, Rutigliano, Ruvo di Puglia, Sammichele di Bari, Sannicandro di Bari, Terlizzi, Toritto, Triggiano, Turi e Valenzano) e organizzati in gruppi informali composti da un minimo di due persone.

Ciascuna proposta di progetto potrà fare riferimento ad un unico ambito di intervento. Nel caso di progetti che intervengano su più ambiti, dovrà essere indicato quello prevalente. La dotazione finanziaria complessiva è di € 150.000.

INFO E SCADENZE - Le istanze di candidatura dovranno essere presentate entro il 25 febbraio 2013. Il bando di concorso è on line sul sito istituzionale del Comune di Bari a questo link.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Soft economy", on line il bando per la microimpresa giovanile

BariToday è in caricamento