Economia Bari Vecchia

Covid, da Bari vecchia l'appello dei ristoratori: "Ennesimo stop sarebbe colpo definitivo al settore"

Gli imprenditori riuniti nell'associazione 'We are in Bari vecchia' chiedono aiuto alla Regione: "Serve una forte campagna per il rilancio". I timori sul nuovo Dpcm: "Inaccettabile sarebbe decisione di una riapertura dopo il 3 dicembre delle attività fino alle 18"

"L'ennesimo stop alle nostre attività rischia di mettere definitivamente in ginocchio un comparto che ha rappresentato negli ultimi anni un tassello essenziale nella rinascita dell'immagine della Puglia nel mondo. Un comparto già seriamente provato dal primo lockdown. In serio pericolo anche la lunga filiera produttiva legata al mondo dell HO.RE.CA con il coinvolgimento di tantissimi lavoratori". A lanciare l'allarme i ristoratori della città vecchia, riuniti nell'associazione 'We are in Bari vecchia'. Un appello indirizzato, in particolare, alla Regione Puglia, anche in vista del nuovo Dpcm per le festività natalizie che potrebbe prevedere ulteriori restrizioni alle attività ristorative.

"Non si è sentito in questi mesi mai - dicono gli imprenditori - la necessità o il bisogno a livello governativo e anche regionale di coinvolgere rappresentanze di noi operatori sul campo per poter condividere decisioni fondamentali per il nostro futuro. Inaccettabile sarebbe quella di una riapertura dopo il 3 dicembre delle attività fino alle 18. Vogliamo dirlo prima che questo possa avvenire". 

"L'insediamento della nuova giunta regionale - proseguono - consente ora di pianificare con anticipo anche rispetto al prossimo bilancio un piano di interventi a favore delle imprese del nostro comparto che contribuisca anche a salvare le più fragili dalla chiusura. Vittime ormai da mesi di campagne mistificatorie che hanno alimentato paure ingiustificate nella gente  rispetto alla sicurezza peraltro non suffragate da nessun dato statistico. La verità è stata ribaltata. Nelle nostre attività, lo ribadiamo, si sta in totale sicurezza"

"Per il suo rilancio il nostro settore ha bisogno di una forte campagna di comunicazione che sia lungimirante anche rispetto allo strategico futuro turistico. Una campagna di cui deve farsi carico la Regione", è l'appello lanciato dai ristoratori. "La nostra associazione, che storicamente opera nel borgo antico in rappresentanza di moltissimi esercenti vuole allora lanciare un appello.  Che si avvii da subito una discussione costruttiva tra l'istituzione regionale e nostre rappresentanze di operatori del settore. Esprimiamo l'auspicio che il nuovo governo regionale avvii una democratica politica di interlocuzione con chi quotidianamente opera nelle nostre attività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, da Bari vecchia l'appello dei ristoratori: "Ennesimo stop sarebbe colpo definitivo al settore"

BariToday è in caricamento