Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

La 'febbre' dei Bitcoin contagia anche la Puglia: "Innovazione ma occhio alle speculazioni"

In tanti si stanno avvicinando sempre più al mondo della criptovaluta più famosa. Investimento sicuro o rischi per i meno avveduti? Lo abbiamo chiesto agli esperti

Un bancomat per Bitcoin (Foto Ansa)

Una 'febbre dell'oro' virtuale ma allo stesso tempo reale, fatta di investimenti con soldi sonanti e di corse all'acquisto che ne stanno facendo schizzare il valore. Il Bitcoin, da qualche mese, è sulla bocca di tutti. La criptovaluta nata nel 2009 dalla mente geniale del giapponese Satoshi Nakamoto, sta battendo ogni record. Ci vogliono, a seconda delle oscillazioni, circa 15-16mila euro per acquistare uno. Una prospettiva che ingolosisce molto, convinti di poter realizzare guadagni facili. Tutt'altro: si tratta di un investimento con i suoi rischi. I vantaggi di utilizzo del bitcoin sono molteplici, ma bisogna muoversi con attenzione all'interno di un mercato estremamente volatile.

Come funziona un bitcoin

Ma cos'è esattamente una criptovaluta e come funziona? Lo abbiamo chiesto agli esperti del settore: "Il Bitcoin è un'innovazione basata sulla blockchain, ovvero un registro virtuale e crittografato dove vengono annotati tutti i passaggi di vendita e acquisto, facendo pubblica fede, avendo la stessa credibilità delle operazioni bancarie" spiega l'avvocato Alessandro Ricciuti esperto in criptovalute, socio fondatore e consulente legale della Bitcoin Foundation Puglia, associazione che si occupa di promuovere e diffondere l'utilizzo delle criptovalute e delle tecnologie ad esse collegate. In sostanza, questo tipo di 'commodities', hanno una struttura decentralizzata, non garantita da un controvalore ma allo stesso tempo tracciabile. Si possono dunque compiere operazioni di acquisto e vendita come se stessimo usando valute tradizionali. La differenza sta nei tempi di registrazione delle operazioni: "Questo - afferma Ricciuti - è un vantaggio, ad esempio, nel caso di trasferimenti di denaro all'estero, con un risparmio notevole in commissioni. L'altro aspetto positivo potrà riguardare innovazioni tecnologiche per app e nuovi servizi sul web. Non a caso le banche si stanno interessando del fenomeno, Se andiamo, invece, ad effettuare acquisti di e-commerce, la lentezza della registrazione non rende ideale la valuta".

Attenzione alle oscillazioni del valore

La 'follia' di queste ultime settimane è collegabile, invece, a due fattori: da una parte la sempre meno facilità con cui si possono 'minare' i Bitcoin, ovvero crearli attraverso software, server e algoritmi, ma anche una speculazione sempre più evidente, che colpisce anche tutte le altre criptovalute in rete: "La scalata improvvisa del Bitcoin - aggiunge Ricciuti - può essere rischiosa perché in caso di panico delle vendite dalle cifre attuali si crollerebbe a pochi euro, dilapidando grandi ricchezze. Bisogna avere una conoscenza completa prima di avvicinarsi all'investimento. E' importante essere attenti e consapevoli". Anche in Puglia, dunque, ci si avvicina con interesse a questa forma di investimento. Si stimano in alcune centinaia gli aspiranti 'broker' che agiscono sui siti di trading: "Sempre più persone - conclude Ricciuti - ci contattano per avere notizie. Anche le aziende sono interessate a progetti di software riguardanti la blockchain. E' un campo tutto da esplorare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 'febbre' dei Bitcoin contagia anche la Puglia: "Innovazione ma occhio alle speculazioni"

BariToday è in caricamento