menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Duemila euro per 60mila pugliesi: bando 'Start', da domani sarà possibile presentare domanda

La misura è stata finanziata dal governo regionale con 124 milioni di euro attraverso una riprogrammazione dei fondi europei ed rivolta a professionisti con un reddito dichiarato non superiore ai 23mila euro

Sarà attiva da domani pomeriggio, 15 luglio, sulla piattaforma Sistema Puglia, la misura “Start” messa a punto dall’assessorato al Lavoro, Istruzione e Formazione della Regione. Professionisti iscritti a casse private e titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data del 1 febbraio 2020 - rimasti fuori dal sistema di aiuti previsti dal Governo per il contrasto alla crisi economica scaturita dal Coronovirus e dal conseguente lungo lockdown – potranno usufruire di un contributo una tantum di 2mila euro.

La misura “Start” è stata finanziata dal governo regionale con 124 milioni di euro attraverso una riprogrammazione dei fondi europei ed rivolta a soggetti con un reddito dichiarato non superiore ai 23mila euro: architetti, avvocati, ingegneri, etc. Il contributo sarà concesso tramite procedura a sportello rapida e non competitiva. “Si tratta di un contributo equo che potrà essere sommato a quello nazionale” spiega l’assessore regionale Sebastiano Leo che sottolinea anche che non si tratta di un “click day” e che ci sarà quindi il tempo necessario a tutti di richiedere il contributo. “Abbiamo voluto in questo modo dare una mano concreta ad una lunga lista di lavoratori che sono stati duramente colpiti sul fronte economico dalla pandemia che ci ha costretto ad una lunga quarantena la scorsa primavera, e i cui effetti, in termini di difficoltà nella ripresa, sono drammaticamente evidenti a tutti” conclude Leo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Salute

Una proteina prodotta dal nostro organismo è in grado di combattere i tumori al fegato: la scoperta dell’Irccs de Bellis di Castellana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento