rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Economia

La Puglia arriva alla Bit con un focus sugli 'itinerari dell'artigianato'. Il ministro Garavaglia: "Qui un patrimonio immenso"

Le parole del titolare del dicastero del Turismo, accolto nello stand della regione dal governatore Emiliano. Alla Borsa di Milano partecipano 40 operatori turistici pugliesi che, in quattro giorni, avranno la possibilità di incontrare fino a 50 buyers provenienti da tutto il mondo

La Regione Puglia arriva alla Bit di Milano, con un'importante novità: gli itinerari turistici dedicati all’artigianato, quale espressione di arte e cultura della regione. È proprio fra pregiati manufatti di cartapesta e ceramiche d’autore che la Puglia ha dato questa mattina il benvenuto al ministro del Turismo Massimo Garavaglia durante la Borsa italiana del turismo. “C’è tanto da fare. Oggi, finalmente, vediamo che si riparte. La Puglia ha fatto molto e anche in questi due anni di crisi ha retto – ha evidenziato il ministro Garavaglia, -. Dobbiamo imparare, il futuro non sarà più come prima, fra le parole chiave c’è la sostenibilità e in Puglia l’avete già portata avanti. In Puglia, in Italia, c’è un patrimonio immenso e quando, lo possiedi, hai il dovere di mantenerlo, di farlo crescere se ci riesci e di farlo rendere, cosa non banale”.

Alla BIT partecipano 40 operatori turistici pugliesi che, in quattro giorni, avranno la possibilità di incontrare fino a 50 buyers provenienti da tutto il mondo. I colloqui B2B sono stati accuratamente preparati on line, dove le aziende pugliesi hanno potuto selezionare con grande anticipo i buyers ed il mercato di riferimento al quale sono interessati. A Milano anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, è stato accolto con grandissimo entusiasmo nello spazio espositivo Puglia, affollatissimo di operatori qualificati e di giornalisti. ”Il turismo è professionalità, è cucina, è bellezza ma è anche un'occasione di conoscenza, per cui ci auguriamo che la vacanza in Puglia possa diventare la chiave di attrazione di qualunque attività umana e, quindi, per investimenti economici – ha detto Emiliano - . Ma si può venire da noi anche semplicemente per scrivere un libro, studiare o sposarsi o per rilassarsi, per immaginare una storia d’amore. Insomma, la Puglia è uno stato d’animo e, chiunque venga da noi, in pochi secondi diventa pugliese perché qui potete sentirvi a casa anche in un posto che ancora non conoscete”.

“La Regione Puglia è una destinazione fortemente attrattiva. Lo stand della Puglia è stato visitatissimo sin dai primi minuti di apertura e l’offerta è davvero varia – ha sottolineato Gianfranco Lopane, assessore al Turismo Regione Puglia -. Partiamo con l’artigianato artistico di qualità, e con il far vivere l’esperienza delle nostre botteghe nei laboratori. Si continua con l’enogastronomia e la possibilità di partecipare agli show cooking per conoscere i nostri prodotti tipici. E, ancora, la possibilità di far incontrare i buyer del mercato internazionale e i Comuni delle destinazioni più ambite della nostra Regione. La Puglia continuerà a mantenere trend assolutamente positivi e ad essere un’autentica meraviglia”.

La partecipazione alla BIT per la Puglia significa, soprattutto, ribadire una cultura di accoglienza antichissima. “In 15 anni abbiamo fatto una rivoluzione riconosciuta da tutti, siamo la regina del turismo italiano, questa per noi è una grande soddisfazione ed anche motivo di grande responsabilità – ha proseguito il presidente Emiliano -. Il nostro non è un modello perfetto ma abbiamo una grande capacità di dare amore, rispetto ed affetto”. “Dobbiamo continuare ad alzare la qualità dell'accoglienza ai nostri turisti – ha proseguito Sebastiano Leo, assessore alla Formazione Professionale della Regione Puglia -. È importante proseguire il lavoro avviato sia con gli operatori turistici che con gli addetti ai servizi, per proseguire nella formazione di qualità”.

Puglia vuol dire anche sapori ed il presidente Emiliano, insieme all’assessore al Turismo Lopane, si è fermato nella sezione Puglia for Foodies avviando la degustazione didattica di fave e cicorielle. Il presidente Emiliano ha, quindi, sostato nel punto allestito per il selfie dedicato a San Nicola. Qui ha ribadito il rapporto che lega Bari alla Russia e all'Ucraina, attraverso il Santo protettore. Domani è invece in programma la presentazione ufficiale del nuovo spot della regione, con la regia di Sergio Rubini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Puglia arriva alla Bit con un focus sugli 'itinerari dell'artigianato'. Il ministro Garavaglia: "Qui un patrimonio immenso"

BariToday è in caricamento