Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Borse di studio pugliesi congelate: studenti e genitori incontrano Uniba e Regione

Una rappresentanza dei 57 corsisti vincitori della borsa di studio regionale, dichiarati finanziabili ma sospesi, alla ricerca di risposte dai propri rappresentanti regionali e formativi.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Borse di studio regionali degli studenti pugliesi ancora congelate per 57 corsisti, senza conoscerne le motivazioni. E' per questo motivo che venti persone, tra studenti e genitori, hanno deciso di incontrare, in piena libertà, prima i rappresentanti della Università di Bari e poi quelli della Regione Puglia, per interrogare chi di competenza sulle loro borse di studio "Ritorno al Futuro" per i Master Europei, rimaste congelate da più di un mese senza avere alcun tipo di spiegazione.

La rappresentanza è stata accolta presso le sedi di queste istituzioni ed ha interloquito con alcuni dei rappresentanti e funzionari, i quali, al momento, non riescono ancora a fornire risposte esaurienti. E, quando ci sono state, queste sono state percepite come evasive. Di seguito, le richieste degli studenti, nella lettera aperta rivolta al Rettore A. Uricchio.

All'attenzione del Magnifico Rettore dell'Università di Bari "Aldo Moro"

Ill.mo prof. Antonio Felice Uricchio

Magnifico Rettore Uricchio,

Siamo un gruppo di ragazzi e ragazze vincitori della borsa di studio "Ritorno al Futuro" e iscritti ai master di "Master Europei". Le scriviamo in merito alla situazione venutasi a creare in seguito alla decisione della Regione Puglia di dichiarare come 'sospesa' la nostra posizione. E' passato un mese dall'uscita delle graduatorie del bando, e ancora, noi potenziali vincitori della borsa siamo in attesa (sempre più impaziente, come può immaginare), degli esiti su questa vicenda.

Essendo l'Università di Bari attore principale del partenariato con gli istituti polacchi, ed essendo Lei coordinatore istituzionale, Le vorremmo rivolgere alcuni nostri dubbi che spero Lei possa chiarirci al più presto. L'Uniba, in un primo momento, ha sostenuto nonché promosso questi master attraverso volantini, poster, etc; inoltre abbiamo preso visione di un suo video nel quale sottolineava i benefici derivanti dalla partecipazione a questi master all'estero. Da ciò, desumiamo che voi eravate sicuri della bontà di questa iniziativa. Ma in seguito ad alcune mail da voi ricevute aventi oggetto inefficienze dei master, il giorno 9 settembre Lei ha disposto la sospensione delle convenzioni per accertare i fatti. Sono passati ormai due mesi da ciò, ancora non riusciamo a capire quali siano questi 'fatti'. Il dubbio che ci poniamo è questo: questi master in Polonia si effettuano ormai regolarmente da diversi anni, ci sembra strano che dopo tanto tempo si siano riscontrate tali (presunte) irregolarità.

Interpellati su ciò, Master Europei sono caduti dalle nuvole e anche loro non hanno ben capito l'oggetto della denuncia. Ci può dunque informare meglio su questi fatti? Sono settimane che aspettiamo un esito della vicenda e ci creda, le uniche vittime di questa situazione siamo noi 57 borsisti vincitori, che hanno voluto investire un anno della propria vita in un nuovo progetto e ora si trovano in questa situazione assurda. Tenga in considerazione, infine, che molti di noi si sono iscritti al master prima dell'uscita di queste notizie, e hanno saputo della sospensione ormai a giochi fatti: quindi, per noi ora sarebbe impossibile cambiare master (ovviamente sperando che la Regione valuti regolari questi master).

Sicuri dell'attenzione che riceverà questa mail e certi del Suo interessamento, Le porgiamo i nostri più cordiali saluti.

I 57 studenti finanziabili ma 'sospesi' dalla Regione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse di studio pugliesi congelate: studenti e genitori incontrano Uniba e Regione

BariToday è in caricamento